Dopo lo sta bene degli imprenditori proprietari delle aree di corso dei Martiri all’aumento del verde richiesto dal sindaco di Catania Enzo Bianco, al quale nei giorni scorsi l’architetto Mario Cucinella ha illustrato il progetto del nuovo master plan, entro il 9 aprile saranno presentate alla Direzione Lavori pubblici le opere di primaria urbanizzazione per il rilascio dei titoli edilizi per la realizzazione.

“Lo Studio Cucinella − ha spiegato Bianco − ha chiesto la collaborazione di una importante società, la Land Kipar, leader nella progettazione del verde sostenibile in Europa e il risultato è davvero molto soddisfacente. Nell’area di corso dei Martiri sorgerà infatti il secondo parco catanese per estensione dopo la Villa Bellini. Credo proprio che la battaglia portata avanti nell’interesse della città sia stata vinta da tutti e con piena soddisfazione, vista l’attenzione dimostrata dai proprietari delle aree alle esigenze del territorio. Avevo già espresso una valutazione positiva del progetto presentato dall’architetto Cucinella, chiedendo però una maggiore attenzione al verde e agli spazi per la socialità. Adesso ci attendiamo un’accelerazione perché questo grande progetto urbanistico possa partire in tempi brevissimi riavviando il volano dell’economia cittadina e ricucendo la ‘ferita’ nel cuore del vecchio San Berillo”.

All’incontro erano presenti per il Comune di Catania il sindaco Bianco, gli assessori all’Urbanistica Salvo Di Salvo e ai Lavori pubblici Luigi Bosco, il capo di Gabinetto Massimo Rosso e il direttore dell’Urbanistica, l’architetto Gabriella Sardella, per lo Studio Cucinella, gli architetti Mario Cucinella e Michele Olivieri e l’avvocato Giulia Cucinella, per la società Land, l’architetto Mauro Panigo. Tra i rappresentanti degli imprenditori proprietari delle aree di corso dei Martiri c’erano, per Istica-Cecos, Aldo Palmeri insieme con l’ingegner Dario Consoli e l’avvocato Andrea Scuderi, per Parsitalia (capogruppo di Istica-Cecos) l’architetto Katia Palisi e il dottor Luca Caporilli, per Risanamento San Berillo gli ingegneri Concetto Bosco e Gabriele Correnti.
“L’incontro − ha spiegato Di Salvo − segue la riunione svoltasi dello scorso settembre in cui il sindaco aveva avanzato una serie di opportune osservazioni al master plan che ci era stato presentato. L’Amministrazione aveva dunque chiesto una maggiore superficie di aree destinata al verde e di aree attrezzate destinate alla pubblica collettività ma anche un’armonizzazione dell’intervento urbanistico non limitato alle aree destinate all’intervento ma anche con le piazze della Repubblica a nord e Giovanni XXIII a sud. Il progetto che ci è stato sottoposto è stato ritenuto molto interessante dall’Amministrazione”.

Nei prossimi giorni dunque Di Salvo incontrerà i rappresentanti di Istica-Cecos e Risanamento San Berillo per definire un cronoprogramma che specifichi anche le procedure amministrative.
“Una volta depositati i progetti − ha detto il sindaco − così come ho sempre detto, presenteremo alla città per il tramite del Consiglio Comunale, il master plan definitivo che si potrebbe avere entro il mese di aprile. Ritengo infatti fondamentale coinvolgere la città attraverso i suoi rappresentanti. I consiglieri potranno dunque visionare i progetti e dare ciascuno la propria valutazione”.

Scrivi