Oggi, venerdì 19 giugno, alle ore 21:00, al Teatro Sangiorgi di Catania, splendido palazzo liberty ricco di suggestive decorazioni, va in scena l’eccellenza musicale.

Il giovane pianista Nicolò Cafaro, insieme all’orchestra Aitnè, guidati dal Maestro Renato Siracusano, eseguiranno il concerto per pianoforte e orchestra n° 3 op. 37 di Ludwing Van Beethoven.

L’evento vede la direzione artistica del Maestro Renato Siracusano e ha il Patrocinio del Comune di Catania.

Nicolò Cafaro, classe 2000, ha già alle spalle numerosi successi ed è quello che si definisce “prodigio musicale”. 

Studente dell’importante istituto superiore di studi musicali  “Vincenzo Bellini” di Catania, a cui viene ammesso all’età di undici anni con il massimo dei voti, ha già alle spalle numerose partecipazioni a concorsi pianistici nazionali ed internazionali, in cui ha ottenuto primi premi e primi premi assoluti.

Ricordiamo fra questi il prestigioso concorso pianistico internazionali “Citta’ di Treviso” (1° premio) e “Pozzolino Concorso Internazionale per Giovani Pianisti” (2° premio).

Il giovane Nicolò rappresenta ciò che negli ultimi anni gli amanti della musica classica amano ripetere “le note dei grandi sono per tutti e sono amate anche dalle nuove generazioni”.

Infatti, Cafaro è un ragazzino con gli stessi hobby dei suoi coetanei, videogame, sport e sano divertimento, che ha però compreso, di avere una passione e saperla sviluppare.

Esordisce come solista già all’età di 11 anni esibendosi in recitals presso: “Ibla Classica International” (2011-2012-2014), a cui fa seguito il concerto, sempre da solista, all’interno del “Coro di Notte Monastero dei Benedettini” (2014); dal 2013 partecipa all’Estate Catanese dell’Istituto superiore di studi Musicali “V. Bellini”-all’interno del Castello Ursino e del Palazzo della Cultura.

Nel marzo 2015 ha partecipato ad un evento organizzato dall’Associazione Internazionale “Lyceum” di Catania, riscuotendo per tali eventi grande successo di pubblico e di critica, confermando, come, nonostante la giovane età, sia un interprete sensibile e completo, e capace di suonare un repertorio variegato.

Quest’anno, a 15 anni appena compiuti, ha preso parte al prestigioso concorso pianistico internazionale tenutosi a Mosca “Vladimir Krainev Moscow International Piano Competition “classificandosi come semifinalista, e conseguendo il Diploma D’Onore per il 7° posto assoluto, oltre che e primo italiano nella classifica internazionale.

Attualmente frequenta la  “masterclass permanente di alto perfezionamento” tenuta dal M° Ucraino Leonid Margarius. 

 

 

 

 

 

Scrivi