CATANIA – Continuano gli interventi per instaurare regole e legalità a Catania. Come preannunicato nei giorni scorsi dal sindaco Enzo Bianco, ieri mattina, gli agenti dei Reparti Viabilità e Annona della Polizia Municipale, coordinati in loco dal vicecomandante Stefano Sorbino, hanno effettuato una vasta operazione lungo il viale Mario Rapisardi volta alla repressione delle violazioni alle norme del Codice della Strada e alle leggi annonarie.
In riferimento al Codice della Strada, sono stati redatti in totale 62 verbali di accertamento di violazione: 45 per sosta irregolare; 5 per mancanza di documenti di guida con invito di esibirli al Comando (art.180 CdS); 4  per mancato uso del casco protettivo (art.171 CdS); 2 per mancata copertura assicurativa (art.193 CdS); 2 per mancata revisione del veicolo (art.80 CdS); 1 per guida senza patente (art.116 CdS); 1 per mancato rinnovo della patente di guida (art.126 CdS); 1 per mancato uso delle cinture di sicurezza (art.172 CdS); 1 per mancata esposizione del contrassegno assicurativo (art.181 CdS). Sono state applicate, inoltre,  7 sanzioni accessorie: 5 verbali di fermo amministrativo del veicolo, 2 verbali di sequestro amministrativo del veicolo.
In riferimento alle leggi annonarie, il Nucleo Antiabusivismo Commerciale ha redatto 5 verbali di sequestro amministrativo di generi ortofrutticoli, 10 verbali di accertamento di violazione amministrativa, 5 verbali ai sensi della L.R. 18/95 e 5 verbali per occupazione di suolo pubblico).
I generi ortofrutticoli sequestrati, in quanto facilmente deperibili, sono stati devoluti in beneficenza alla Caritas di Piazza Giovanni XXIII.
L’operazione di servizio ha visto impegnati tre ufficiali e una ventina di unità tra Ispettori e operatori di Polizia Stradale.
Continuano così le operazioni di controllo in vari quartieri del territorio comunale annunciate dal sindaco Enzo Bianco e dal vicesindaco Marco Consoli che hanno impartito specifici indirizzi al comandante Belfiore e al vicecomandante Sorbino sull’attività di prevenzione e repressione, nelle varie zone della città, delle più frequenti violazioni al codice della strada e alle leggi commerciali.

 

Scrivi