CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato ieri il pregiudicato catanese 56enne Roberto Alfio Zappulla per resistenza a pubblico ufficiale.
In particolare alle 14:00 circa, dopo una segnalazione al 113, la volante è intervenuta in un condominio di via Liguria nel rione San Leone dove da un appartamento del 5° piano un uomo stava lanciando dalla finestra oggetti e altro materiale mettendo a repentaglio l’incolumità dei passanti e di numerosi bambini che stavano giocando nel cortile sottostante.
Giunti sul posto i poliziotti hanno constatato la presenza di numerosi condomini, con figli minori, in preda al panico i quali segnalavano che l’individuo aveva minacciato di far saltare l’intero stabile con una bombola di gas. Fatto evacuare tutto il palazzo in via cautelare i militari hanno raggiunto l’appartamento dove abitava il soggetto per cercare d’intavolare con lui qualche argomento che lo facesse desistere. Fallito il tentativo di mediazione a causa del rifiuto dell’uomo di aprire la porta, gli agenti si sono visti costretti a forzarla per fare irruzione. Qui hanno trovato il pregiudicato, in stato di forte agitazione, con un accendino in mano ed una bombola di gas al lato, che minacciava di fare esplodere. Di conseguenza è stato subito raggiunto, neutralizzato, nonostante la strenua resistenza opposta, arrestato e denunciato per lancio pericoloso di oggetti. Successivamente si è potuto apprendere che la sua voleva essere una protesta dato che avrebbe dovuto lasciare la casa in quanto vi era uno sfratto esecutivo in corso e non aveva altri luoghi in cui poter vivere.
Su disposizione dell’Autorità giudiziaria il 56enne, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, è stato tradotto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima.
Alessandro Famà

 

Scrivi