“Rilancio dello sport”. Sono queste le parole d’ordine usate dall’assessore allo Sport Valentina Scialfa nel presentare a Palazzo degli Elefanti le sette delibere di convenzione , approvate in questi giorni dal Consiglio Comunale, per le esternalizzazioni degli impianti sportivi: San Teodoro, palestra Zurria, stadio del rugby Benito Paolone, palestra tennis tavolo stadio, Palanitta, Palagalermo, e le Palestre Verginelle e XXIV Maggio. Per l’ottava delibera, relativa alla piscina di Nesima, il consiglio ha richiesto un approfondimento e sarà discussa nelle prossime settimane.
Insieme alla Scialfa erano presenti la Presidente del Consiglio Comunale Francesca Raciti, Capigruppo e Consiglieri comunali dei vari schieramenti, a sottolineare il lavoro condiviso che ha dato risultati positivi.
“Un impegno mantenuto dall’Amministrazione Bianco – ha detto l’assessore – per far rinascere la pratica sportiva a Catania, una visione moderna dello sport in linea con il resto del Paese, per immaginare sinergie positive tra pubblico e privato. Gli impianti potranno essere più fruibili e gestiti con maggior efficacia, con un attenzione anche per le fasce più deboli grazie alle tariffe sociali che sono state previste. Un risultato importante per tutta la Città di cui ringrazio la presidente Raciti, tutto il Consiglio comunale, i Consiglieri, i membri delle Commissioni consiliari Sport, Affari generali e Personale, i Capigruppo di maggioranza e di opposizione che, nel corso di questi mesi, hanno lavorato, nella dialettica delle proprie posizioni, ma in maniere costante per ottenere davvero risultati positivi a favore dei cittadini. Ringrazio anche il mondo dello sport che ha approvato la scelta e ci è stato vicino con suggerimenti ed entusiamo”.
Ad illustrare le delibere erano presenti, tra gli altri, i consiglieri comunali Tuccio Tringale, vicepresidente del Consiglio, il presidente della commissione Sport Salvo Giuffrida, Daniele Bottino capogruppo del Megafono, Antonino Vullo vice capogruppo del Pd, Nuccio Lombardo capogruppo di Articolo 4, Giuseppe Catalano e Antony Manara, Mario Crocitti vice capogruppo di Con Bianco per Catania e Maria Auslia Mastrandrea, Giuseppe Castiglione capogruppo di Grande Catania e Andrea Barresi.
“Un risultato – ha detto la Presidente Raciti- molto positivo. Ringrazio tutto il consiglio, con Capigruppo, i componenti delle commissioni e i Presidenti che hanno lavorato insieme a beneficio della città per la ripresa dello sport”.
“Particolarmente soddisfatto” si è detto Salvo Giuffrida, così come gli altri consiglieri presenti, mentre Bottino ha ringraziato la Scialfa “per il grande lavoro svolto”. Lombardo ha sottolineato l’obiettivo raggiunto “chiesto da tante società sportive, un lungo lavoro poi esitato in sole due sedute”. Vullo ha osservato “che con lo sport è possibile una società migliore”.
“L’attenzione che Catania sta ponendo nel campo della pratica sportiva e all’uso degli impianti- ha continuato la Scialfa- è vista in maniera positiva dalle federazioni sportive e dal Coni con cui abbiamo lavorato per rendere ancora più efficaci le misure approvate”.
Anche i rappresentanti dell’associazione Catania al Vertice hanno preso parte all’incontro e il vice presidente Riccardo Stazzone, nonché amministratore delegato dell’Amatori, ha sottolineato come “l’esternalizzazione sia la maniera più giusta per far ripartire lo sport in grande stile, come è nella tradizione della città”.

Scrivi