I rossazzurri torneranno ad allenarsi al Massimino e a porte aperte un giorno alla settimana. Mercato in fermento.

di Gianluca Virgillito

“Catania piazza importante che non ha nulla a che fare con la Lega Pro”. Davide Agazzi, Luca Liverani e Andrea Russotto, presentati oggi a Torre del Grifo,  non hanno avuto dubbi a sposare la causa rossazzurra.

Tutto pronto, il campionato è alle porte. “La penalizzazione è una grossa zavorra per noi, dobbiamo pensare a fare bene partita dopo partita”, ha commentato Russotto. “Ho avuto qualche acciacco nei giorni scorsi ma da domani riprenderò ad allenarmi col gruppo. Nella mia carriera non sono riuscito ad impormi forse per dei miei limiti caratteriali”.

Per Liverani “il Catania è la prima grande squadra della carriera dopo la brevissima esperienza alla Salernitana”.

Agazzi, talento cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta sa che “la competizione con altri giocatori come Musacci può fare solo bene alla carriera”. Il giocatore, l’anno scorso al Lanciano sarà un jolly importante in mediana per il tecnico Pippo Pancaro.

Il direttore Pitino ha parlato di mercato: nessuna novità per Evacuo,  Sforzini può essere un profilo interessante, così come Guazzo e Stanco. “Vogliamo una prima punta, non è un mistero. Bastianoni aggregato, potrebbe essere ufficializzato. Garufo sarà un giocatore del Catania. Arriverà domani. Per Dermaku dobbiamo valutare le condizioni fisiche dopo l’infortunio che il calciatore ha patito nella scorsa stagione. Tortolano potrebbe essere ceduto”. Novità per i tifosi: dopo il ciclo di partite iniziali la squadra si allenera’ un giorno a settimana al Massimino a porte aperte.

 

Scrivi