CATANIA – Ieri sera, intorno alle 19:00, il criminale, con il volto parzialmente coperto da un cappuccio e la mano nascosta nella tasca del giubbotto, come a  voler simulare la presenza di un’arma, ha fatto irruzione  nel supermercato “MD DISCOUNT” di Via De Caro 54 a Catania e, previa minaccia, ha costretto una delle cassPIACENTE GIovanni 11.6.1981iere a consegnargli l’incasso, equivalente a 125 euro, dileguandosi subito dopo a piedi.  Immediato l’allarme al 112 con l’intervento sul luogo della pattuglia della Stazione Carabinieri di Ognina, collaborata dai militari della Compagnia di Piazza Dante. Nel corso del sopralluogo gli inquirenti hanno rinvenuto, nella zona antistante il discount, un telefono cellulare smarrito dal malvivente durante la fuga.  L’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza e l’accertamento sull’intestatario della scheda associata al telefono – ne era titolare la convivente –  ha permesso agli investigatori di dare un volto al rapinatore che, intorno alle 21:00,  è stato raggiunto nella sua abitazione dove, in un ultimo disperato tentativo di sottrarsi alla cattura,  si è lanciato in strada dal balcone, posto al primo piano,  trovando giù ad attenderlo un carabiniere che lo ha affrontato e, dopo una breve colluttazione, è riuscito ad ammanettarlo. Nell’abitazione sono stati rinvenuti e sequestrati, come prove inconfutabili, gli indumenti indossati e le scarpe calzate dal reo per commettere la rapina  nonché  la confezione originale del telefono cellulare perduto. L’arrestato, il sorvegliato speciale PIACENTE Giovanni,  catanese di 34 anni, è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con le accuse di rapina aggravata e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi