Il numero uno rossazzurro: “Stateci vicino e solo così usciremo da tutto questo”

di Gianluca Virgillito

Dopo la scoppola subita per mano dello Spezia, il presidente del Catania, Nino Pulvirenti ha deciso finalmente di accogliere la richiesta pervenuta qualche settimana fa da mister Sannino, aprendo le porte di Torre del Grifo ai tifosi rossazzurri per l’allenamento di mercoledì, cercando di ritrovare il feeling con la tifoseria per riprendere il cammino verso la promozione in Serie A. Un passo importante, in vista del doppio impegno casalingo al Massimino contro due squadre che lottano per non retrocedere, Vicenza e Virtus Entella.

Pulvirenti, in conferenza stampa aveva detto chiaramente che sarebbe stata la società a decidere come e quando aprire ai tifosi la Casa del Catania, ma evidentemente la brutta sconfitta rimediata al Picco ha spronato i dirigenti etnei ad affrettare i tempi. Adesso tocca ancora ai tifosi dare la carica necessaria ai giocatori, sperando che questo, per il momento, basti a riaccendere le speranze di ripresa.

Le sue parole, affidate ai colleghi de “La Sicilia”: “Tutti siamo delusi, capisco i tifosi, anche io sono arrabbiato ed è deluso anche Pablo Cosentino. Ma dobbiamo superare questo momento e possiamo farlo tutti insieme, senza smontare nulla. Rinaudo e Capuano potrebbero rientrare, a breve anche Spolli, ci vorrà più tempo per Rolin e Castro invece”

“Domani vogliamo i nostri tifosi vicini a Torre del Grifo, sono due partite importantissime contro Vicenza e Entella da sfruttare assolutamente e con l’aiuto dei tifosi. Stateci vicino e solo così usciremo da tutto questo”

“Potranno così venire a guardare il nostro allenamento. Per capire come i giocatori si impegnano al massimo per uscire da questo periodo difficile”.

Questa potrebbe essere anche la settimana buona per il recupero di alcuni giocatori fondamentali per lo scacchiere tattico di Sannino. I possibili rientri di Capuano e Rinaudo potrebbero garantire quel plus di esperienza e grinta che ultimamente è mancato in alcuni elementi, oltre a rimpolpare un organico numericamente all’osso in questo momento.

Scrivi