Comincia a prendere forma il Catania del 2015, chiamato sin dalle prime battute ad un rilancio verso l’alto dopo il pessimo girone d’andata.

marcolin estesa1Il primo pezzo del nuovo mosaico rossazzurro porta di nome di Dario Marcolin, allenatore giovane e motivato che dovrà raccogliere le ceneri di una squadra incerottata e con il morale a pezzi, in cui le certezze da cui ripartire sembrano essere davvero poche e ricostruire un gruppo compatto, anche e soprattutto attraverso le operazioni di mercato che saranno concluse dalla società. In attesa della conferma ufficiale di Daniele Delli Carri come nuovo ds da affiancare all’ad Cosentino, la squadra si è radunata per il primo allenamento con il suo nuovo mister.

Nino Pulvirenti, sceglie di affidare ai microfoni del sito ufficiale delle dichiarazioni sul momento attraversato dalla sua squadra, ringraziando ancora una volta Pellegrino e dando il benvenuto a Marcolin, augurandosi risultati migliori rispetto all’anno passato:

“Per la prima squadra inizia oggi un nuovo anno di lavoro, da vivere con il massimo impegno e con un grande senso di responsabilità: quella rispecchiata dalla classifica attuale non è la nostra dimensione, lo diciamo sempre e tanti lo dicono di noi, ma non è certamente il momento dei pronostici, per questo il Catania sceglie oggi il silenzio. Ringraziamo sinceramente, al di là delle formalità, Maurizio Pellegrino: in un momento di emergenza calcistica ha dimostrato di essere un professionista preparato, serio, coscienzioso e legato emotivamente al club. Accogliamo con fiducia mister Marcolin, un allenatore giovane ed ambizioso ma già apprezzato a Catania, giunto con grande entusiasmo e notevoli motivazioni, le stesse del vice Annoni. Buon anno e buon lavoro a tutti”.

(foto calciocatania.it)

Scrivi