CATANIA – L’amministrazione comunale di Catania,alla luce di mini discariche che si formano nelle aree dove sono stati eliminati i cassonetti e a fronte di un errato conferimento soprattutto dell’organico, ha stabilito che si inaspriranno le sanzioni per coloro che non rispetteranno le regole di conferimento dei rifiuti.
I rifiuti non conferiti in maniera regolare non saranno ritirati e gli operatori provvederanno ad inoltrare la segnalazione ai Vigili urbani che interverranno ad elevare le contravvenzioni al singolo soggetto oppure all’amministratore del condominio.
Gli orari di conferimento non rispettati e la raccolta differenziata non in regola rischiano infatti di vanificare gli sforzi di uomini e mezzi del Comune di Catania.
La presenza infatti di materiale indifferenziato all’interno del sacco per l’organico contamina il contenuto ed impone al Comune quindi il mancato conferimento.
Da qui la decisione non solo di non ritirare i sacchi ma di elevare ai responsabili sanzioni che vanno dai 25 ai 500 euro nei casi più gravi e reiterati.
La linea dura promossa dall’amministrazione impone ai Vigili urbani,un tetto minimo di almeno 200 controlli al giorno.
I facilitatori intanto hanno consegnato i kit e fornito tutte le spiegazioni richieste dai cittadini anche alle famiglie e condomini che rientrano nel terzo step, avviato lunedì 15 febbraio.
Da sottolineare che gli assenti possono ritirare i kit dal lunedì al venerdì presso l’ufficio, in via Etnea 603, dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00.
Infine va sottolineato anche che è espressamente vietato l’uso di qualsiasi altro contenitore che non sia quello dedicato. Ogni violazione comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.
Sarà la Polizia Municipale, insieme agli operatori addetti alla raccolta differenziata,a controllare il corretto conferimento da parte dell’utenza ed eventualmente procedere con le sanzioni nei confronti dei trasgressori.
Per ogni ulteriore informazione gli interessati potranno rivolgersi al Comune di Catania tramite il numero verde 800 59 44 44 o scrivere sulla pagina Facebook di “Catania Rinasce”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi