Intanto arrivano sempre più forti le dichiarazioni di amore eterno di alcuni ex giocatori rossazzurri. L’ultimo è Polito: “Se mi chiamassero verrei di corsa e lascerei anche la Serie A”.

Come precedentemente annunciato vengono revocati gli arresti domiciliari a Pulvirenti e Cosentino. I due ex dirigenti del Catania erano agli arresti dallo scorso 23 giugno. In attesa della prosecuzione delle indagini è stato però disposto per i due indagati l’obbligo di firma 4 volte a settimana ed è stato tolto il passaporto.

In seno alla società si comincia a tentare una ricostruzione difficilissima. Sono pochissime le certezze, tantissimi i dilemmi, a partire dalla categoria da cui ripartiranno i rossazzurri. Sembra che sarà Bonanno a prendere le redini del mercato in questo frangente.

ciroArrivano sempre più forti e frequenti gli attestati d’amore e di fede da parte dei giocatori del passato (l’ultimo in ordine di tempo è Polito, che ha dichiarato ai microfoni di itasportpress che “Se mi chiamassero verrei di corsa e lascerei anche la Serie A”, precedentemente anche Monaco si era espresso in merito alle dichiarazioni poco felici di alcuni uomini del calcio nazionale). Dopo Spinesi, Stovini, Baiocco, Ricchiuti si allarga la cerchia degli ex rossazzurri disposti a tornare sotto l’Etna per riportare in alto il Catania. Ma gli attuali giocatori tesserati? Le vacanze non sono ancora finite, il ritiro non è stato ancora annunciato, nessuna data, niente raduno. Nessuno ha dichiarato niente, forse in attesa di qualche segnale sul futuro a cui è destinato il calcio catanese. Capuano svincolato, dopo la scadenza del contratto del 30 giugno scorso.

Scrivi