Scade il prossimo 16 febbraio il termine ultimo previsto dal provvedimento emanato dal sindaco Enzo Bianco con cui autorizza i cittadini alla richiesta di un incentivo economico per interventi strutturali di rafforzamento o di miglioramento sismico, ma anche di demolizione e ricostruzione di edifici privati destinati a nuclei familiari o all’esercizio di attività produttiva.

La richiesta di contributo per il miglioramento sismico dell’edilizia privata indirizzata al Sindaco del Comune di Catania dovrà pervenire entro la data sopra indicata alla Direzione Urbanistica e Gestione del Territorio, Ufficio del Rischio Sismico, di via Biondi 8.

Tutte le informazioni di riferimento con i documenti e la modulistica di riferimento sono disponibili nel sito internet del Comune di Catania: http://www.comune.catania.it/il-comune/uffici/urbanistica/prevenzione-rischio-sismico/

Per ogni ulteriore informazione, i cittadini proprietari degli immobili ricadenti nel territorio comunale possono rivolgersi alla Direzione Urbanistica e Gestione del Territorio – Posizione Organizzativa Rischio Sismico – con sede in via Biondi n.8 nei giorni di martedì, dalle ore 9.30 alle ore 12.00, giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.00, oppure telefonando ai numeri: 095 7422059 – 7422041 – 7422009.

Complessivamente per la Sicilia le risorse finanziarie previste per l’edilizia privata, ammontano a 23.727.763,52 euro e verranno ripartite in funzione dell’indice di rischio sismico dei singoli edifici per cui viene richiesto il contributo, secondo l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale numero 171 del 25 giugno 2014.

I soggetti collocati utilmente in graduatoria, successivamente, dovranno presentare un progetto coerente con la richiesta di intervento presentata, redatto e sottoscritto da un professionista abilitato e iscritto all’albo professionale.

Scrivi