CATANIA – I Carabinieri della Stazione di Zafferana Etnea hanno arrestato in flagranza un 58enne, un 43enne ed un 19enne, tutti di Santa Venerina, per furto aggravato.

Nella tarda mattinata di ieri, una pattuglia dell’Arma, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare reati predatori nelle zone rurali, ha sorpreso i tre all’interno di un capannone, in un terreno agricolo di una ditta in contrada Ardichetto, mentre erano intenti a rubare vari macchinari in disuso.

Nella circostanza i predetti avevano già caricato del materiale in acciaio inox, per un peso di oltre 400 kg e di oltre 3000 euro di valore, in un furgone, di pertinenza di uno dei fermati. La refurtiva è stata restituita al responsabile aziendale.

Il proprietario del furgone, che tra l’altro esibiva un contrassegno assicurativo del mezzo contraffatto, dovrà rispondere anche del reato di uso di atto falso.

Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari in attesa di essere giudicati per direttissima, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Scrivi