“Contro il Bari gara tra squadre in difficoltà. Attenzione alla loro velocità davanti”

di Gianluca Virgillito

MASCALUCIA – Vigilia travagliata per il Catania, atteso dal lunch-match contro il Bari di Mangia dell’ottava giornata di Serie B che si giocherà domani allo stadio Angelo Massimino. Dopo gli infortuni di Capuano e Spolli (un mese di stop per lui) anche Castro si ferma ai box, e non sarà disponibile per la gara contro i galletti pugliesi. Mister Sannino, in sala stampa, presenta la gara ed analizza la situazione della sua squadra:

“Abbiamo lavorato al meglio con i giocatori a disposizione. Devo capire chi poter schierare dal primo minuto, non mi è mai successa una cosa del genere, ma bisogna guardare avanti. La situazione la sappiamo tutti, la cosa importante è che chi andrà in campo darà tutto per la causa. Al termine della gara contro il Frosinone ho detto ai ragazzi che non potevano fare di più. Anche Castro si è fermato ma vorrei che a dare delle spiegazioni scientifiche in merito ci pensasse lo staff medico, io potrei dire qualcosa di sbagliato.

I giovani sono importanti e bisogna trovare il modo di inserirli nel modo migliore per evitare di bruciarli. Domani si aggregheranno a noi tanti giovani della Primavera.

Abbiamo provato diverse cose durante la settimana, compresa la difesa a tre. Escludo la possibilità di cambiare modulo ad inizio gara. Ma a partita in corso potremmo anche optare per qualcosa di diverso, è importante prepararsi a tutto.

Leto? Attraversa un periodo difficile. Non riesce a tornare ad essere il calciatore che era in passato. L’anno scorso, sul finire della stagione, aveva iniziato a fare cose buone. Noi lo aspettiamo.

I tifosi vanno sempre ringraziati, specialmente quando fanno le trasferte. Loro pagano il biglietto e ci mettono passione, quindi è giusto dare tutto anche per loro, che sono importanti per questa squadra. A scendere in campo sono dei ragazzi, e avere uno stadio vuoto, che non sostiene, sarebbe deprimente.

Domani sarà una gara difficile, importante. Giocheremo contro una squadra che viene qui per fare punti. Dobbiamo essere aggressivi dal primo minuto e dobbiamo stare attenti alle ripartenze di giocatori come De Luca, Stojan e Caputo che sono veloci e saltano l’uomo.

(foto da ilcalciocatania.it)

Scrivi