CATANIA – Il capoluogo catanese si prepara a vivere i festeggiamenti in onore della patrona Sant’Agata, e già si è messo in moto il piano per garantire che tutto si svolga in modo ordinato e sicuro.

Da parte sua, il consigliere comunale Giuseppe Catalano ha presentato all’amministrazione un piano articolato in cui sia previsto, dal 2 al 6 febbraio, l’uso gratuito dei mezzi pubblici. Un provvedimento che garantirebbe un minor numero di auto nelle strade catanesi, evitando di intasare le vie limitrofe al percorso agatino.

“Contemporaneamente, però – afferma Catalano – occorrerà potenziare il numero degli autobus per le linee che dalle periferie arrivano fino al centro cittadino, evitando le scene di caos e di continua ricerca di parcheggi da parte di chi non vuol perdere un evento tanto importante”.

Non è secondario poi il problema di come garantire maggiore sicurezza all’interno di piazza Duomo. Nei giorni scorsi è stato montato un ponteggio per i lavori di restauro della fontana dell’Amenano che, soprattutto durante l’uscita della Vara dalla Cattedrale, rischia di trasformarsi in una “tribunetta aggiunta” da parte dei soliti incoscienti alla ricerca di una postazione privilegiata. Non solo, “l’impalcatura – aggiunge Catalano – impedisce il passaggio verso la Pescheria bloccando una via di fuga in un’area che arriverà ad accogliere decine di migliaia di persone in una volta sola”.

Per quanto riguarda il nodo cera, invece, il consigliere propone di creare un punto di scarico all’interno dello spiazzo di Sant’Agata al Carcere, visto che la zona di piazza Stesicoro è interessata dai lavori della Circumetnea.

Intanto, su disposizione del sindaco Enzo Bianco e dell’assessore alle attività produttive Angela Mazzola, è stato pubblicato il bando per l’affidamento a una ditta esterna dell’allestimento degli 80 stand e dei servizi connessi all’organizzazione della Fiera di Sant’Agata, che anche quest’anno si svolgerà nell’area del Porto utilizzata ogni domenica per il mercato delle “Pulci”.

La Fiera si terrà dal 31 gennaio al 5 febbraio in un’area confinante con gli Archi della Marina e la recinzione doganale.

Le imprese interessate devono presentare istanza di partecipazione al bando del Comune entro le ore 9.30 del 26 gennaio 2015, mentre gli operatori interessati alla concessione di un posteggio devono presentare domanda direttamente alla ditta che risulterà affidataria dell’organizzazione della Fiera.

Scrivi