Catania. Stavolta proprio non riusciamo a trovare una spiegazione plausibile. Perchè le scelte a scellerate dell’amministrazione hanno accompagnato la città per l’intero anno, ma questa proprio nessuno sembra riuscire a digerirla. La ciliegina sulla torta di Capodanno. Il fiocco che chiude degnamente 12 mesi sul filo del rasoio. La trama  della vicenda è tanto semplice quanto poco accettabile. Il Comune di Catania, oberato di debiti, incompiute e partecipate col conto in rosso, ha pensato bene di stanziare 100.000 euro per la festa in Piazza Duomo. Artista di punta Eugenio Bennato. con il dovuto rispetto per il più famoso fratello Edoardo, ci chiediamo… Perchè? E ce lo chiediamo un po’ tutti. Sulle pagine social dei consiglieri comunali, esenti dal poter decidere in merito alla festa, impazzano le polemiche furiose da maggioranza e opposizione. L’ironia mista al fastidio e all’incredulità spopolano tra i cittadini, indignati e offessi dalla condotta di una giunta che inspiegabilmente ha optato per una scelta del genere. 100.000 euro. che investiti in coriandoli avrebbero forse fruttato di più. Tra le tante prese di posizioni che si contrappongono a quelle del primo cittadino spicca l’intervento del capogruppo di Grande Catania Giuseppe Castiglione, che a mezzo stampa dichiara : “La notte che precede il nuovo anno rappresenta un evento che attira puntualmente, nel centro etneo, decine di migliaia di persone. Una festa importantissime per tutte che le città che, come Catania, hanno una forte vocazione turistica. In questo momento però il territorio sta attraversando un periodo fortemente difficile caratterizzato da una crisi economica senza precedenti con la perdita di migliaia di posti di lavoro. Come Capogruppo di “Grande Catania” il sottoscritto Giuseppe Castiglione considera eccessivo l’impiego di 100.000 euro per una singola, seppur importante, manifestazione come quella di piazza Duomo della durata di alcune ore. Insieme a tanti componenti dell’opposizione ci chiediamo se non era meglio utilizzare questo denaro attraverso la realizzazione di più eventi ottimizzando così la spesa economica e operando con l’oculatezza di chi sa gestire bene le risorse di una grande città come Catania. Già in passato questa maggioranza ha dato dimostrazione di non saper cogliere le reali esigenze del territorio agendo senza confronto oppure senza ascoltare le diverse componenti politiche e sociali come nel caso di piazza Federico di Svevia oppure di Corso Delle Province. Oggi centomila euro rappresentano uno spreco che la città non si può permettere. ” Uno spreco che la città non si può permettere, appunto.

Il sindaco Enzo Bianco e la sua giunta sembrano aver deciso di concludere la deludente annata con un regalo ai cittadini. Un Comune che si trova ormai sommerso dai debiti e con partecipate col conto in rosso da anni, stanzia per la notte di San Silvestro ben  100.000 euro per la festa in Piazza Duomo.

 L’ospite d’eccezione è Eugenio Bennato. Lo stesso cantante che nel 2013 partecipò al Capodanno di Lamezia Terme, che  è costato complessivamente al Comune lametino 12.880 euro. L’anno scorso invece Bennato passò la notte di San Silvestro a Trento, dove il Comune spese in totale per il concerto 23.246 euro.

A Catania invece con 100.000 euro oltre Bennato ci saranno altri 5 artisti e band locali. Sembra davvero strano giustificare una tale differenza.

Così mentre in Città restano opere incompiute per mancanza di fondi ed intere zone lasciate al buio senza illuminazione, il Sindaco Bianco decide di sprecare risorse che potrebbero essere destinate a fini più utili.

La programmazione del Capodanno 2015-2016 poteva essere l’occasione per rilanciare la nostra Città, si potevano coinvolgere artisti e dj locali sia per contenere i costi che per aiutare i talenti nostrani.

Ma come sempre l’Amministrazione non dà ascolto alla sua cittadinanza e resta arroccata nel suo palazzo.

Chiediamo all’Amministrazione Comunale e all’Assessore Licandro di rendere pubbliche le offerte presentate e i relativi costi del Concerto di Capodanno.

E’ un bene che si utilizzino le risorse, ma una vergogna che si sprechino.

Francesco La Rosa, vice coordinatore regionale Forza Italia Giovani

Nicoletta Castiglione

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi