CATANIA − Continua in maniera incessante l’attività quotidiana di controllo del territorio, sia nel centro storico che nei quartieri, al fine di contrastare ogni fenomeno di diffusa illegalità, il Questore di Catania dr. Marcello Cardona ha disposto una ulteriore intensificazione di tali servizi; infatti nella trascorsa giornata personale dell’UPGSP unitamente ad equipaggi della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, della Guardia di Finanza e dell’Asp, ha espletato un servizio straordinario di controllo del territorio, volto a reprimere anche il fenomeno dell’abusivismo commerciale, in modo particolare nel quartiere San Cristoforo e in via Plebiscito.
Durante l’attività sono stati controllati la gastronomia panineria “Nasipipa” e le trattorie “Na ‘Za Natale” e “Da Concetto Scapellato”, tutte site in via Plebiscito e specializzate nella vendita di carne di cavallo.
I tre titolari dei suddetti esercizi commerciali sono stati denunciati in stato di libertà per occupazione abusiva di suolo pubblico, poiché occupavano con bracieri, tavoli, sedie e banchi frigo (tutti sottoposti a sequestro penale) il marciapiede e parte della sede stradale.
Venivano altresì contestate sanzioni amministrative di varia natura per l’importo complessivo di euro 4000,00.
Nel corso del servizio veniva altresì scoperto in via G. Antonini, nel rione San Cristoforo, un grosso deposito contenente ben 27 motocicli di provenienza furtiva, alcuni dei quali già imballati con del nastro in cellophane. Sempre all’interno del deposito si accertava la presenza di un cittadino di nazionalità ghanese che veniva subito bloccato e denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione. L’ipotesi investigativa seguita dagli inquirenti è che i motocicli dopo essere stati imballati ed occultati all’interno di container con dei grossi colli contenenti masserizie di vario genere, sarebbero di li a breve stati spediti in Africa per essere rivenduti.
Il personale operante per quanto sopra, ha proceduto a denunciare in stato di libertà per ricettazione anche il proprietario del deposito-garage, un cittadino italiano residente nel comune di Belpasso (CT).
Sono tutt’ora in corso gli accertamenti volti all’individuazione dei legittimi proprietari dei motocicli rinvenuti.
Al termine del servizio sono stati conseguiti i seguenti risultati: 123 le persone controllate; 65 i veicoli controllati; 10 le contestazioni al Codice della Strada; 5 le persone denunciate in stato di libertà.

DSC_0004-2 (1)DSC_0009-2

Scrivi