CATANIA − Stratagemma più volte utilizzato dalla criminalità organizzata  che,  nel quartiere-roccaforte di Librino, adopera gli anfratti degli androni dei palazzi per occultare la droga, già suddivisa in dosi, messa a disposizione del pusher di turno incaricato alla vendita. Ed è proprio in uno di questi edifici, ieri sera è toccato ad un palazzo del viale Grimaldi,  che i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Fontanarossa, in una delle tante incursioni nel quartiere, grazie anche al prezioso fiuto di un cane antidroga,  hanno rinvenuto e sequestrato un borsone con all’interno circa 60 grammi di cocaina, già confezionata, e 1 bilancino di precisione. Sono in corso degli approfondimenti investigativi per individuare il proprietario della sostanza stupefacente.

Scrivi