CATANIA − Il Nucleo anti abusivismo commerciale della Polizia Municipale di Catania, con l’ausilio del Personale della Multiservizi, ha proceduto al sequestro un vero e proprio mercatino dell’usato non autorizzato in Via Acquicella, nei pressi del primo cancello del cimitero comunale. Questa volta, dopo i sequestri già operati nello stesso luogo il 15 ottobre 2014 e il 9 marzo scorsi, la stessa squadra di Ispettori annonari, coordinata dall’ispettore Franco Lops, ha contestato al commerciante F.D. di 50 anni, privo di qualsiasi autorizzazione amministrativa, l’occupazione abusiva di 60 metri quadrati di suolo pubblico con un grande quantitativo di mobilio e oggetti usati: librerie, scarpiere, scrivanie, cassettiere, porta lavatoi, divani-letto, divani, poltrone, comodini, armadi, tavolini, mobili da bagno, mobili da cucina, sedie, cassetti, sedie sdraio, materassi, cuscini, valigie, porta abiti, orologi da polso e oggettistica varia.

La Polizia Municipale ha notificato al responsabile tre verbali amministrativi, per un importo di circa 800 euro, e un verbale di sequestro amministrativo della merce che, grazie all’impiego di una autogru e due furgoni della Polizia Municipale, è stata convogliata in un’area comunale protetta affinché ne sia garantita la custodia, in attesa del provvedimento di confisca volto alla distruzione o alla devoluzione della merce.

Nel corso dell’operazione di sgombero, è stato anche notificato il provvedimento di confisca della merce sequestrata al commerciante abusivo in occasione degli interventi effettuati gli scorsi mesi, che ora sarà in parte devoluta ad Enti pubblici o ad Associazioni di volontariato e in parte distrutta.

Scrivi