LEOTTA Natale Antonio Valentino

Natale Antonio Valentino Leotta

RACITI Fabio

Fabio Raciti

RACITI Federico

Federico Raciti

Arrestati i pregiudicati Federico Raciti (classe 1981), Fabio Raciti (classe 1974) e Natale Antonio Valentino Leotta (classe 1984), ritenuti responsabili, in concorso, di furto aggravato.

Negli ultimi tempi l’analisi della criminalità diffusa aveva fatto registrare una serie di furti su auto lasciate in sosta nella zona del centro storico, era stato rilevato che in più circostanze, specie nella zona del Mercato Storico della Pescheria e della piazza F. di Svevia, ignari turisti nel riprendere l’auto che avevano lasciato in sosta, avevano la sgradita sorpresa di non trovare i propri bagagli lasciati all’interno della vettura. Per questo la sezione “Contrasto al crimine diffuso” ha intensificato i controlli nelle citate zone, sfruttando le tecnologie messe a disposizione dai sistemi di video-sorveglianza di attività commerciali ivi insistenti, al fine di recuperare dati di interesse investigativo.

Nella mattinata di ieri i due Raciti, soggetti ben conosciuti dai “Condor” (le pattuglie di motociclisti “in borghese”), e Leotta sono stati notati dagli agenti della Squadra Mobile introdursi all’interno di uno stabile sito in via Barcaioli, recando al seguito vistosi trolley. In considerazione del fatto che i  Raciti sono pregiudicati conosciuti per essere dediti ai furti in danno di turisti, gli agenti hanno controllato nelle immediate vicinanze, individuando un’autovettura Citroen C4 modello Picasso parcheggiata in piazza Cutelli con il vetro anteriore destro rotto. Certi che i trolley fossero provento di furto, gli operatori di Polizia hanno fatto irruzione all’interno dello stabile, rinvenendo sparsi sulle scale tra il terzo ed il quarto piano dello stabile quattro trolley aperti e delle borse contenenti effetti personali. Nello stabile, in un appartamento in stato di abbandono, sono stati sorpresi i due Raciti, mentre Leotta è riuscito a fuggire lanciandosi sul balcone di un palazzo attiguo.

 

I due malviventi fermati sono stati arrestati perché palesemente responsabili di furto e ricettazione, e condotti presso gli uffici della Squadra Mobile. Il materiale rinvenuto è stato portato nei medesimi uffici, in attesa di essere restituito ai legittimi proprietari, quattro cittadini australiani in vacanza in Sicilia e di passaggio a Catania, che dopo poco sono stati rintracciati e hanno potuto recuperare i propri bagagli. Nel pomeriggio Leotta, che era riuscito a fuggire, si è presentato negli uffici della Mobile e dopo le contestazioni a suo carico, è stato posto in di arresto e condotto insieme ai Raciti presso il carcere di Piazza Lanza.

Scrivi