A seguito della capillare attività di controllo del territorio condotta dagli uomini dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Catania, nella nottata di ieri è stata sgominata una banda, specializzata in furti d’auto e formata da 5 persone, tutte arrestate per il reato di furto aggravato in concorso.
Nello specifico, intorno all’1:45 della scorsa notte, gli agenti delle Volanti sono intervenuti in via Paolo Bentivoglio dove hanno arrestato in flagranza di reato Giuseppe Spampinato (36 anni), Alessandro Latina (33 anni), Giuseppe Pulvirenti (37 anni), Antonino Raineri (20 anni), tutti in concorso col minore F.S. (17 anni).
I cinque malfattori, tutti pregiudicati per reati specifici e residenti nei comuni di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, sono stati sorpresi dopo che avevano appena rubato da una traversa di Piazza Iolanda una Fiat Panda che si presentava con le portiere forzate e il cilindretto di accensione manomesso. Non contenta la banda era in procinto di asportare un’altra autovettura lasciata in sosta proprio in via Bentivoglio.
Per commettere i furti i malviventi si erano dotati di una Lancia Y, presa a noleggio, al cui interno sono state rinvenute tre centraline di accensione decodificate per Smart, Fiat Panda e Fiat Cinquecento utilizzate per eludere il sistema elettromeccanico delle auto oltre a due grimaldelli e numerosi arnesi atti allo scasso.
Senza dubbio si trattava di una gang bene organizzata.
Gli arrestati, su disposizione del Pm di turno, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo ad eccezione del minorenne che attende il processo nel Centro di prima accoglienza di via Franchetti.
Inoltre Giuseppe Pulvirenti è stato denunciato per il possesso di due coltelli a serramanico, uno dei quali di grosse dimensioni, trovatigli addosso durante la perquisizione.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi