CATANIA – Si è costituito in una caserma dei Carabinieri in Calabria l’uomo sospettato di avere sgozzato a Misterbianco Marina Zuccarello: l’ex fidanzato della figlia, ha rivelato ai militari, di essersi difeso dalla donna e di averla colpita con un coltello da cucina per proteggersi. Il giovane, che stava rientrando in auto a Taranto dove vive, appena uscito dalla casa, subito dopo il delitto, ha incontrato degli amici ai quali avrebbe detto: “Ho fatto una sciocchezza, una grande sciocchezza.”
Poi è fuggito. Questo è stato l’indizio che ha spostato subito le indagini dei Carabinieri su di lui. Il giovane aveva una relazione con una figlia della vittima, relazione che la donna aveva cercato in ogni modo di contrastare.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi