Giorno 11 agosto il via al processo sportivo: l’udienza si terrà presso l’ NH Vittorio Veneto Hotel di Roma a partire dalle ore 10. L’agente di Moretti: “In Lega Pro Federico non vuole giocare”.

di Gianluca Virgillito

Dopo i deferimenti, arriva tempestivamente anche l’ufficializzazione della data del via al processo sportivo sul calcioscommesse che vede coinvolto il Catania, il suo ex presidente Pulvirenti oltre ad ex dirigenti ed agenti sportivi. Una nota della Figc annuncia infatti che giorno 11 a partire dalle ore 10 presso l’NH Vittorio Veneto Hotel in Roma ci sarà l’udienza dei soggetti coinvolti per responsabilità diretta e oggettiva. Mentre nei tribunali si gioca la partita per il futuro di Pulvirenti & Co, ma anche quella del club, pericolosamente in bilico tra Lega Pro e calcio dilettantistico, Milazzo e Bonanno cominciano timidamente a mettere in rosa qualche giocatore in attesa di ulteriori sviluppi sul mercato in uscita, con Del Prete ufficiosamente già lontano da Catania. Domenica ci sarà l’occasione di vedere all’opera il nuovo attaccante rossazzurro, Calderini e per capire meglio su quali giovani giocatori il mister Pippo Pancaro punta per la prossima annata. Contro l’Equipe Sicilia ci sarà forse occasione di farsi una prima idea sul Catania del futuro, anche se, bisogna ricordarlo, una doppia retrocessione che costerebbe alla società etnea il ritorno tra i dilettanti, vedrebbe annullati anche tutti i contratti finora stipulati con giocatori professionisti e bisognerebbe ripartire ancora da zero. La sensazione è che alla fine sarà Lega Pro, con una forte penalizzazione.

Tra i convocati per il ritiro precampionato c’è anche Federico Moretti, oggetto misterioso del Catania fino allo scorso anno. L’agente del giocatore, intervenuto ai microfoni di itasportpress.it:

“Confermo che quattro club di Serie B vogliono Moretti. Il ragazzo diligentemente andrà a Torre del Grifo da stasera rispondendo alla convocazione della società rossazzurra. E’ chiaro che in Lega Pro non vuole giocare stante la situazione del Catania in ambito di giustizia sportiva. L’augurio è che il Catania resti in B ma è giusto anche valutare le offerte di altri club visto che Moretti è in scadenza di contratto”. 

Scrivi