Altrescene, al Centro Zo – Centro culture Contemporanne. Ancora due repliche, quella di questa sera e domani  12 marzo, ore 21. Domenica 15 marzo ore 20 torna la danza. Body Moods: Which one is yours?

Compagnia Borderline danza. Un tutto esaurito che conferma lo straordinario consenso del pubblico per la giovane compagnia e i suoi quattro bravissimi attori Joele anastasi, Enrico Sortino, entrambi fondatori della compagnia, Federica Carruba Toscano e Simone Leonardi: i quattro protagonisti che in scena si regalano con generosità al pubblico, vestendo i panni di molteplici personaggi con forza e credibilità, in uno sforzo fisico ed interpretativo che tra velocissimi cambi di costume, continuo truccarsi e struccarsi, precipitano nell’interiorità di una delle tante creature del battuage.

BATTUAGE_fotoDiScena_DalilaRomeo-19

 

Personalità sceniche molto diverse tra loro, capaci di una generosa energia emotiva e fisica, che diventano interpreti di un’umanità sbranata dal destino, dai sogni di successo, dall’acre necessità di vendersi per riconoscersi. Battuage è un viaggio nell’animo umano, nella sua parte oscura, che rivela un’autenticità taciuta, dove brutalità e bestialità si riversano in ogni angolo, scardinando l’ordine morale delle cose. Battuage, è metafora del mondo, un “obitorio per vivi”, in cui s’incontrano eterosessuali, transessuali, omosessuali, gigolò, puttane, scambisti alla ricerca di sesso: facile, gratis, a pagamento.
Testo e regia si fondono con equilibrio, ottimamente supportati dall’originale scenografia di Giulio Villaggio e dall’incisivo disegno luci di Davide Manca. Dopo Battuage, domenica, 15 marzo, ore 20 torna sul palcoscenico del Centro ZO la danza della compagnia Bordeline danza con “Body Moods: Which one is your?” per la direzione coreografica di Claudio Malangone. “Body moods: which one is yours?” è un percorso scandito dai quattro elementi. “Secondo Ippocrate – racconta Malangone – i corpi viventi sono costituiti da una miscela di quattro umori, ai quali corrispondo i quattro organi principali e i quattro elementi: Cervello e Acqua per il Flemmatico, Cuore e Aria per il Sanguigno, Fegato e Fuoco per il Collerico, Stomaco e Terra per il Malinconico. La natura impone a ciascuno di noi un temperamento che corrisponde a un aspetto fisico e a un comportamento e quando gli elementi non sono in equilibrio tra di loro il corpo e l’umore ne soffrono”. Body Moods, quindi, non è un racconto quanto un percorso di volta in volta cangiante, delineato dalla percentuale di biotipo presente tra il pubblico cui si offrirà una visione di cosa accade ad un temperamento quando esso è in eccesso.

body moodsBody Moods è la più recente produzione di Borderline Danza. Le luci sono firmate da Francesco Ferrigno, i video da Francesco Petrone, i testi e la drammaturgia da Daniela De Bartolomeis e Claudio Malangone, i costumi da Michela Chirico. I testi sono Claudio Malangone e Daniela De Batolomei. I danzatori Marta Cinicolo, Adriana Cristiano, Natalia Cristofaro, Vincenzo Capasso, Alessandro De Santis Borderline Danza, è un’associazione culturale fondata e diretta dal salernitano Claudio Malangone, è attiva con i suoi progetti sulla scena nazionale fin dal 1992. Il gruppo di danza, costituito quasi interamente da un nucleo stabile di danzatori, sviluppa un lavoro di ricerca rivolto a una decodificazione dei linguaggi, cercando di destrutturare il movimento che nasce dalla propria capacità di introspezione e di invenzione e successivamente di analizzarlo, fonderlo o confonderlo tramite i sensi, a materiali provenienti dalla tecnologia, dalle arti visive, dalla musica e dal teatro. Borderline quindi come linea di confine che ridisegna continuamente il concetto di esperienza e di rappresentazione nei suoi protagonisti autori/interpreti, nei suoi esiti spettacolari, nei suoi formati, nelle sue sinergie.

Scrivi