di Gianluca Virgillito

MASCALUCIA – A Torre del Grifo, in conferenza stampa, tocca al neo-capitano rossazzurro Spolli, la scorsa settimana sfortunato responsabile del pari subito in extremis contro il Lanciano, commentare la prima di campionato e rilanciare in vista del match di domenica sul campo della Pro Vercelli.

“Abbiamo sbagliato in difesa contro il Lanciano, è vero. Abbiamo rivisto la partita: sui loro goal eravamo scoperti e questo non deve succedere. Dobbiamo pensare che i nostri avversari, nonostante la categoria inferiore, sono molto bravi. Noi comunque abbiamo fatto un’ottima partita, volevamo vincere. E avremo questa mentalità per tutto il campionato quindi è naturale che ci esporremo ai contropiede. C’è tempo per correggere gli errori e dobbiamo studiare le partite anche nei minimi particolari.

Ci dispiace molto non aver potuto regalare ai tanti tifosi la prima gioia. Ma il loro supporto ci da fiducia. I loro applausi alla fine dimostrano quanto ci tengono.

Quest’anno abbiamo fatto una preparazione che non mi era mai capitato prima di fare, e penso che questo tipo di precampionato potrà essere decisivo più avanti: ci siamo impegnati molto nei mesi estivi.

I giovani che abbiamo con noi stanno facendo bene: Chrapek ha grandi prospettive, anche Barisic si sta allenando bene e sarà pronto quando verrà chiamato in causa dal mister. Gyomber? Secondo me è un grandissimo difensore, da grande club. A Vercelli andremo per conquistare i tre punti, cercando di non commettere errori.

Cani in attacco al posto? Si sta allenando con il gruppo e se verrà chiamato in causa sarà pronto.

Nessuna trasferta sarà facile ma andremo a Vercelli per fare nostra la partita. Il campo sintetico? Non ci siamo allenati diversamente del solito.

Essere capitano di questa squadra è un orgoglio, siamo un gruppo molto unito. Il mio futuro  è a Catania al 99%. Non si può mai dire, questo calciomercato lo ha dimostrato”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi