CATANIA – I Carabinieri della Stazione di Catania Nesima hanno arrestato, nella flagranza, un 52enne, di Catania, per atti persecutori e porto strumentale di strumenti atti ad offendere.

Nell’ottobre dell’anno scorso l’uomo era già stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Catania per “atti persecutori” nei confronti di un’infermiera dell’Ospedale Garibaldi di Nesima, della quale si era invaghito durante un periodo di degenza in quell’ospedale nel luglio 2015.

Il 52enne era stato scarcerato nel dicembre 2015 con misura di divieto di avvicinamento alla donna.

Ieri sera lo stalker non curante del divieto ha prima pedinato l’infermiera e poi tentato di speronarla mentre era alla guida nella propria auto.

I militari immediatamente intervenuti, su richiesta d’aiuto della stessa vittima, hanno intercettato e bloccato l’uomo mentre ancora la tallonava, scongiurando il peggio.

Il fermato è stato trovato in possesso di un coltello serramanico e nell’auto i Carabinieri hanno rinvenuto anche diversi biglietti e lettere minacciose indirizzati alla donna, dai quali si evince la una forte ossessione per lei.

L’arrestato è stato associato nel carcere di piazza Lanza, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi