LIVORNO – Sannino, in una stagione tra alti e bassi, e soprattutto tra infortuni e ancora più infortuni, è sicuramente l’uomo più stimato dal tifo rossazzurro. Il mister ha dimostrato di avere il carattere necessario per tirar fuori dai giocatori gli stimoli e la forza di scendere in campo, seppur in condizioni inadeguate per giocare. Al Picchi, come sempre, il mister di Ottaviano risponde ai giornalisti con sincerità, mostrando velatamente un pizzico di risentimento per le vicende della sua squadra:

“Fino al 70′ ho visto una squadra che nonostante tutto ha dato il massimo in campo, al goal del pari il mondo ci è crollato addosso, è anche normale. Ma…c’ama fari? La situazione è sotto gli occhi di tutti. Io sono un allenatore, e vorrei avere dei giocatori da mandare in campo. Non dico ai tifosi che siamo nelle loro mani, perchè alle nostre spalle c’è una società che lavora e spero che in futuro possa avere la possibilità di non voltarmi indietro e vedere d’aver perso altri pezzi, però dico a tutti che bisogna fare un passo indietro, per risorgere dalle ceneri più forti”.

(foto calciocatania.it)

Scrivi