Catania. Storie di una città pulita, Maurizio Mirenda denuncia : “topi nella scuola Vittorino Da Feltre”
0%Punteggio totale
Voti lettori: (0 Voti)
0%

Catania. Basterebbe una zucca, la bacchetta magica, e sicuramente questa storia avrebbe un fiabesco lieto fine. Sfortunatamente la realtà è ben diversa, e riguarda uno sei luoghi più sacri per la crescita e la formazione dei nostri figli. La scuola. Protagonista di questa triste vicenda, l’istituto Vittorino Da Feltre, di via Raccuglia, da giorni in agitazione a causa delle denunce di genitori e alunni. A far venire a galla la squallida condizione della scuola, il consigliere Maurizio Mirenda.
“Problemi strutturali e presenza di topi sono i motivi al centro delle segnalazioni dei genitori del plesso della scuola “Vittorino Da Feltre” di via Raccuglia che da giorni sono in stato di agitazione. Mamme e papà preoccupati per le condizioni in cui versano aule e sale oltre al fatto che i roditori possano essere dappertutto all’interno dell’edificio: dalle classi fino ai bagni. Come componente della commissione all’Urbanistica e come consigliere comunale del gruppo “Grande Catania”, mi sono attivato immediatamente per chiedere quegli interventi e quelle manutenzioni che nella scuola di Monte Po aspettano da settimane. Segnalazioni che da oggi pomeriggio porteranno gli operai comunali a proseguire con l’azione di discerbamento di piante ed alberi che circondano la struttura. Successivamente si passerà alla pulizia dell’area dai rifiuti e, la prossima settimana, i tecnici del comune, accompagnati dal sottoscritto, effettueranno un sopralluogo sul posto per verificare le condizioni strutturali dell’immobile e agire di conseguenza. Per tutto il territorio si tratta di un grande successo e di questo devo ringraziare l’assessore ai Lavori Pubblici Bosco e la dirigente della scuola, la dott.ssa Lanzafame, per la grande disponibilità e la professionalità dimostrata nell’occasione. E’ fondamentale in quest’ottica che i lavori di cura e decoro nella scuola vengano compiuti periodicamente e comprendano tutti i cinque plessi che compongono l’istituto comprensivo “Vittorino Da Feltre”.
Nicoletta Castiglione

Scrivi