CATANIA – Nella serata del 21 maggio, sono stati arrestati Privitera Giovanni Matteo (classe 1967), Consoli Concetto Renato (classe 1968) e Marcanzò Salvatore (classe 1972), tutti soggetti pregiudicati, per tentato furto aggravato in concorso.
Alle ore 22.20 circa, su disposizione della Sala Operativa, gli agenti delle Volanti sono arrivati in via Del Bosco dove erano stati segnalati dei ladri in azione presso l’Istituto di Credito “Banco di Sicilia – Gruppo Unicredit”.
Circoscritta immediatamente la zona, gli equipaggi hanno intercettato e bloccato un uomo, identificato in Privitera Giovanni Matteo il quale, alla vista della volante, ha tentato affannosamente di allontanarsi. L’uomo indossava una radiotrasmittente utilizzata per comunicare con i due complici che si trovavano all’interno di un’abitazione confinante con il muro perimetrale della banca, col chiaro scopo di creare un varco per poter accedere all’interno dell’Istituto di Credito.

Gli agenti, richiamati anche dal forte rumore, una volta entrati nell’ abitazione, che presentava evidenti segni di effrazione, hanno sorprendeso all’interno Consoli e Marcanzò con numerosi attrezzi atti allo scasso intenti a compiere la loro rapina.
I tre malviventi, colti in flagranza di reato, sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso e sottoposti alla misura restrittiva degli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima che si terrà nella mattinata odierna.
Consoli è stato inoltre deferito all’Autorità giudiziaria competente per la violazione degli obblighi imposti dalla misura dell’affidamento in prova.

Scrivi