CATANIA − Antonino Pulvirenti rischia il processo per frode sportiva. La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex presidente del Calcio Catania e per altri sei indagati nell’inchiesta che la scorsa estate ha scosso il campionato di calcio di serie B. La richiesta di rinvio a giudizio è stata formulata anche altri due ex dirigenti della società calcistica: Pablo Cosentino, ex amministratore delegato e l’ex direttore sportivo, Daniele Delli Carri. Il Gup, inoltre, dovrà valutare anche le posizioni di Fernando Arbotti, Piero Di Luzio, Fabrizio Milozzi e Gianluca Impellizzeri.

Le accuse nei confronti di Pulvirenti e degli altri 6 imputati sono associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Gli investigatori della Digos, con il coordinamento della Procura di Catania, avrebbe svelato la pianificazione di un sistema che sarebbe servito alla squadra per evitare la retrocessione in Lega Pro. Retrocessione che alla fine è arrivata con la giustizia sportiva.

Fonte: Live Sport Sicilia

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi