Volge al termine il mese di agosto e con esso la terribile estate del Catania. Ancora nei tribunali il club rossazzurro vedrà decidere il suo futuro. Nuova udienza in Appello nella speranza che la pena inflitta in primo grado venga ammorbidita. Tutto ruota attorno alla penalizzazione di 12 punti, ritenuta dalla società e dal suo legale Chiacchio eccessiva. In attesa della definitiva sentenza, che potrebbe anche arrivare domani, è stato reso noto il calendario dei gironi di Lega Pro. Due incognite nel Girone C, quello che dovrebbe vedere anche il Catania ai nastri di partenza. W e Z al posto di due squadre. La prima giornata del prossimo campionato vedrà lo scontro proprio tra queste due squadre. Nel caso in cui il Catania fosse associato alla lettera W, già alla seconda giornata i rossazzurri giocherebbero il derby siciliano contro l’Akragas del patron Giavarini e degli ex Legrottaglie, Capuano, Almiron e Aveni. La prima giornata, per le due squadre ancora da determinare, potrebbe slittare ed essere giocata in seguito. Probabile anche la concessione di tempo extra per operare sul mercato.

Sul mercato dopo Castiglia, Ferrario e Bastrini si lavora per l’acquisto di almeno un paio d’attaccanti. Da sciogliere in fretta i nodi Rosina, Maniero, Ceccarelli e Lodi. Per quest’ultimo sarebbero interessate diverse squadre di Serie A oltre all’ambiziosa Salernitana di Lotito. “Mi sembra logico che una squadra che abbia in Serie B obiettivi importanti voglia puntare su calciatori forti come i nostri, che sono tra l’altro in uscita – ha sottolineato oggi in conferenza stampa il ds Pitino – Ognuno però vuole tirare acqua al proprio mulino. Speriamo di sbloccare presto la situazione”. Per Rosina e Maniero sempre più credibile la pista Bari.

Scrivi