murale impastatoCATANIA – Da ieri alla Circonvallazione di Catania, nel tratto che si conclude con la rotatoria di Ognina, è visibile un grande murale raffigurante l’eroe antimafia Peppino Impastato, ucciso dalla mafia 37 anni fa

L’intervento di riqualificazione, realizzato dal writer Vincenzo Magno nell’ambito del programma CataniaAgorà portato avanti dall’assessorato al decoro urbano retto da Salvo Di Salvo, si è avvalso della collaborazione della Multiservizi e del contributo del Rotary Catania Ovest.

“Questo murale – ha spiegato Di Salvo, che si è recato sul posto per lasciare l’impronta di vernice insieme al consigliere comunale Agatino Lanzafame, a Riccardo Foti di Interact Ct Ovest e Simone dei Pieri dell’associazione Atlas – rappresenta un messaggio positivo che si va ad aggiungere agli altri murales realizzati di fronte, raffiguranti i giudici Falcone e Borsellino”.

Proprio venerdì scorso il sindaco di Catania Enzo Bianco, insieme all’assessore Di Salvo, si era recato a incontrare il giovane writer Vincenzo Magno che era stato aggredito e insultato da un passante mentre con le  sue bombolette spray stava eseguendo i primi disegni del murale

“Vi porto – aveva detto il sindaco Bianco – il sentito incoraggiamento della stragrande maggioranza della città a proseguire nella vostra meritoria opera di sensibilizzazione artistica per la legalità, esempio positivo di una comunità che non si rassegna ai soprusi e vuole affermare i valori positivi della convivenza civile e dello sviluppo”.

Scrivi