La sconfitta maturata quest’oggi ad Agrigento è da archiviare tra quelle meno dolorose della storia. Il Catania esce dalla Coppa Italia di Lega Pro, una perdita forse addirittura vantaggiosa per potersi concentrare anima e corpo ad un campionato di Lega Pro che non ammette errori alla formazione rossazzurra.

Dietro l’angolo c’è la sfida di Castellammare di Stabia. Contro le Vespe occorrerà giocare una gran partita per mettere in difficoltà un avversario in netta ripresa.

Quella di questo pomeriggio contro l’Akragas è stata comunque l’opportunità per diversi calciatori poco impiegati di mettersi in mostra. Nota negativa, l’infortunio di Bastrini. Nota positiva, l’approccio alla gara di De Rossi. Non ha convinto Parisi, male il centrocampo. In attacco Di Grazia e Rossetti non riescono a pungere, evidenziando ancora diversi limiti caratteriali. Barisic ha sprecato almeno 3 grosse palle gol. Nonostante il Catania non abbia fatto bene, la possibilità di pareggiare c’è stata, con il rigore di Russotto però parato dal bravo portiere dei biancazzurri.

Scrivi