Riceviamo e pubblichiamo.

In merito alla questione dell’aumento delle tariffe di Sostare, interviene con una nota anche UPIA –  Casartigiani, l’associazione degli artigiani della provincia di Catania, a firma del suo presidente Nello Molino.

“Riteniamo che l’aumento della tariffa del biglietto di Sostare non vada nella direzione di una scelta logica di rilanciare il centro storico e commerciale di Catania. Stiamo assistendo infatti allo spopolamento sempre più inesorabile di botteghe e negozi causato da oggettive e crescenti difficoltà di transito e di parcheggi, che spingono gli utenti allo shopping nei centri commerciali.

La gestione poco chiara dell’azienda Sostare e i debiti che si sono accumulati non possono ricadere su cittadini, commercianti e artigiani, in un momento in cui, grazie alla creatività e la coraggio di giovani imprese, ed alla riapertura di piccole attività manuali, si stava finalmente assistendo al rifiorire dell’artigianato artistico in città. Non dobbiamo dimenticare che le attività artigiane si coniugano strettamente con il turismo e contribuiscono a fare crescere l’economia del territorio.

In linea con la posizione di Confcommercio e di FIPET siamo pertanto assolutamente contrari all’aumento delle tariffe della sosta. Chiediamo invece un maggior controllo dei parcheggiatori abusivi e l’individuazione di aree per la creazione di nuovi parcheggi in centro”.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi