Riceviamo e pubblichiamo.
CATANIA − Nemmeno un anno di tempo è passato dalla sua inaugurazione e già la piazza Beppe Montana deve fare i conti con i vandali che hanno distrutto luci e cestini dei rpiazza beppe montana con luci e cestini distrutti (1)ifiuti colorati. Fortunatamente i delinquenti non hanno proseguito la loro opera criminale ma c’è da chiedersi fino a quando, senza nessun tipo di controlli, la piazza Beppe Montana nel quartiere di Trappeto Nord sarà al sicuro dai teppisti. Quello di oggi rappresenta un’offesa alla gente onesta della nostra municipalità e un atto insopportabile non solo per le istituzioni politiche e sociali, che lavorano nel territorio, ma soprattutto per la famiglia del commissario di polizia, a cui è intitolato questo luogo, morto per la legalità. Come consigliere della IV circoscrizione ho raccolto l’appello di residenti, commercianti e comitati cittadini che formano il tessuto sano del nostro territorio e posso assicurare che non ci fermeremo davanti a quello che, a tutti gli effetti, rappresenta un atto intimidatorio verso coloro che lottano per il riscatto di Trappeto Nord. Persone che fanno tutto il possibile affinchè questo non sia più il quartiere dello spaccio di droga e dell’illegalità ma un luogo dove le famiglie possono riappropriarsi degli spazi di aggregazione sociale. Evidentemente questo progetto di legalità e coscienza civica a qualcuno può dare fastidio perché trae precisi vantaggi dal degrado, dal teppismo e dall’abbandono del rione. Chiedo quindi maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine perché degrado chiama degrado e, oltre alla devastazione, le zone senza vigilanza attirano tante altre attività criminali. Ed a pagare è sempre la parte sana del territorio.

Erio Buceti consigliere della IV Municipalità di Catania

Scrivi