CATANIA – Un vigile urbano catanese, Mario Mirabella di 57 anni, si è reso protagonista di un atto di coraggio assicurando alla giustizia uno scippatore.

L’ispettore della Municipale, mentre giovedì sera stava dirigendo il traffico all’incrocio tra la via Vincenzo Giuffrida e il viale Raffaello Sanzio, ha visto arrivare di corsa un giovane inseguito da un’altra persona, che lo accusava di aver rapinato una donna. Il vigile non ha perso tempo: ha abbandonato la garitta, lo ha rincorso e lo ha catturato con un vero e proprio “placcaggio rugbistico”. Poi lo ha condotto nel luogo in cui aveva scippato una signora scagliandola in terra e rompendole il setto nasale, e lo ha consegnato agli agenti di una “volante” della Polizia di Stato.

“Mi è scattata la rabbia dentro – ha raccontato il vigile urbano – e sono riuscito a raggiungere quel ragazzo che, come ho poi appreso dalla Polizia, aveva agito insieme a un complice”.

La vicenda è stata raccontata ieri in Giunta dall’assessore alla Polizia municipale Marco Consoli. Il sindaco Bianco ha lodato il vigile: “sono questi gli esempi positivi di cui Catania ha bisogno”, ha detto.

Scrivi