di Gianluca Virgillito

Nuova partita e nuovo appuntamento del nostro direttore, Daniele Lo Porto, con la trasmissione Catanista, in onda su Radio Smile, capitanata da Attilio Scuderi, per commentare la prossima gara dei rossazzurri sul campo della neopromossa Pro Vercelli. Lo Porto parte proprio dagli avversari per analizzare il match: “Ho avuto la possibilità di discutere con un collega di Vercelli a proposito della partita di domenica. C’è da dire che i tifosi avversari non sentiranno particolarmente l’emozione di giocare contro il Catania, dato che il loro già piccolo stadio non sarà tutto esaurito, ma la presenza di circa 3000-3200 spettatori dovrebbe comunque essere già un record stagionale. La squadra piemontese, è vero, non perde da un anno in casa, ma il Catania, come dichiarato da Spolli in conferenza stampa, andrà lì per ottenere il massimo risultato e dobbiamo tener conto dell’enorme divario tecnico dei due organici. Loro hanno un gioco prettamente difensivo, segnano con il contagocce. Penseranno a fare le barricate, giocheranno di rimessa. L’assenza di Calaiò per noi sarà pesante, perchè con nove uomini dietro la palla, i lanci lunghi per lui potevano essere determinanti. Non so che scelte farà Pellegrino, chi metterà al suo posto? Staremo a vedere. Le difficoltà di Peruzzi e Monzon in difesa? Contro il Lanciano hanno fatto una partita d’attacco, poco concentrata sull’aspetto difensivo. Peruzzi è ancora ingenuo, ho  in mente il suo fallo di mano… Monzon, secondo me, dovrebbe essere messo a centrocampo. Rivedo in lui delle caratteristiche del mai dimenticato Juan Manuel Vargas, che nelle ultime partite giocate a Catania fu reinventato centrocampista: gli era concesso andare avanti e far esplodere la tecnica e la potenza, essendo comunque libero dai ripiegamenti difensivi tipici del ruolo di terzino. Pronostico per domenica? Lo faccio, non costa nulla.. X2 sicuramente, magari Martinho fa anche una bella doppietta!”

Scrivi