VENEZIA – Il documentario “Liberami” di Federica Di Giacomo vince il Premio come Miglior Film nella sezione Orizzonti alla 73sima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. “Questo premio – dichiara la regista – lo dedico a mia madre e a chi mi ha regalato un pezzo della loro vita: il mio eroe, padre Cataldo, uomo dotato di grande passione, la mia famiglia e tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione di questo documentario”.

Liberami segue le vicende di alcuni “posseduti” che, forse a caccia di attenzione e di riconoscimento dal prossimo, frequentano laliberami-2 chiesa di Padre Cataldo, veterano tra gli esorcisti più ricercati della Sicilia. Tra urla, fatture, occhi strabuzzati, acque sante, e preghiere recitate contro il diavolo, il film cammina tra un’umanità la cui vita sembra aver perso ogni senso, semmai lo abbia avuto.

Un film sull’esorcismo nel mondo contemporaneo, un’analisi sullo stato di sbandamento della nostra società: un racconto di possessioni diaboliche fra i fedeli che chiedono di essere liberati, mentre la Chiesa lancia corsi di formazione per sacerdoti combattenti, che la Di Giacomo racconta con sguardo attento e distaccato.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi