CATANIA − Due scrittrici siciliane, si raccontano in un incontro a ingresso libero, dal titolo “Autrici a confronto”. In un ring letterario imperdibile Cinzia Nazzareno e Giusy Africano, entrambe della “scuderia” editoriale Bonfirraro, l’una niscemese, l’altra catanese, sveleranno ai loro lettori i segreti della loro scrittura: l’appuntamento è fissato per giovedì 19 novembre alla nuova libreria Fenice di via Garibaldi, 133.

Durante il corso della serata le due autrici condurranno il pubblico all’interno dei rispettivi profondi romanzi d’esordio – che hanno già fatto registrare numeri di successo – “Il sole in fondo al cuore” e “Io donna – una storia siciliana” (Bonfirraro editore), tra analisi degli aspetti cruciali e suggestioni del racconto, lettura dei testi e aneddoti legati alla fase creativa, storie attuali e noir avvincenti.

Entrambe insegnanti ed entrambe scrittrici esordienti dalla penna raffinata, la Nazzareno lambisce le corde dell’animo più profonde con la tematica del “perdono”, mentre l’Africano si impegna a narrare poeticamente una Sicilia di ieri, che profuma ancora di zagara.

I due significativi romanzi si daranno “battaglia” in una discussione impegnata che partirà dalle tematiche relative all’identità femminile e all’attuale ruolo delle donne nella società; il dibattito si arricchirà di spunti di attualità, ma anche di riflessione, quando si scandaglierà il rapporto unico e spesso conflittuale, tra padre e figlia.

«Abbiamo organizzato l’incontro in sinergia con la libreria Fenice – afferma l’editore Salvo Bonfirraro – per dare ampio risalto a due delle scritture femminili tra le più ricche del panorama regionale. I loro rispettivi libri, ovviamente nella loro diversità, ci conducono per mano, ci consigliano di fermarci e ci inducono indurre a riflettere su tematiche che l’uomo obnubilato dalla frenesia del quotidiano ha dimenticato».

 

Il sole in fondo al cuore

Cos’è il perdono? È qualcosa più grande di noi, che va al di là del passato triste e mai dimenticato.

Un padre e una figlia s’incontrano dopo quarant’anni di latitanza emotiva.

Un male incurabile presto metterà fine a questa latitanza. Leda, la protagonista del libro, nonostante i tormenti vissuti durante la sua vita di figlia, decide di perdonare il padre “assente” e accompagnarlo, con amore, verso il suo destino. Il padre, ormai solo, si affida all’amore della figlia perché i legami di sangue sono difficili da spezzare…

Cinzia Nazzareno

È nata a Niscemi e si è laureata nel 1993 in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Catania. Dopo aver conseguito la specializzazione nel Sostegno Didattico, si trasferisce a Milano per una breve ma significativa esperienza lavorativa in Istituti Scolastici Lombardi.

Attualmente vive a Niscemi con la famiglia e insegna presso il Liceo Scientifico “L. da Vinci” della stessa città. Il sole in fondo al cuore è il suo primo romanzo.

 

Io Donna – una storia siciliana

Ivana, Federica, Elisa, Rossella ed Eva, protagoniste della vita semplice, romantica e quieta di ieri, figlie di genitori bigotti e provinciali, vissute in un clima di schemi rigidi; pregiudizi, tabù… radicati soprattutto nel meridione d’Italia, acquisiscono, nel tempo, una nuova coscienza di se stesse.

Determinate e alleate nella conquista dell’indipendenza, vogliono più libertà di scelte rispetto al passato, poter vivere i loro amori, dare sfogo alle passioni, le follie e le trasgressioni, tenendosi per mano in una solidarietà femminile e nel condividere una forza nuova: il coraggio della rinascita, che le condurrà a riscattare la loro dignità di donne e a consolidare la loro identità. Liberate dallo stretto ruolo di figlie, di madri e di mogli, possono finalmente pensare a se stesse, ritrovare antiche aspirazioni e far riemergere quei talenti soffocati da tempo. Senza più condizionamenti riescono a spiccare il volo verso nuove mete, chi in un viaggio reale, la cui distanza fisica assume i connotati di una dimensione interiore, chi in un viaggio ideale o virtuale, decidendo, ognuna, di vivere la vita che più le piace.

Giusy Africano

È nata a Catania dove insegna nella scuola primaria. Vive tra Catania e Roma. Sin da ragazza ha coltivato la passione per i libri di narrativa. Tra i suoi autori preferiti: Paolo Coelho, Jorge Amado, Leo Buscaglia, Margaret Mazzantini, Catherine Dunne, Kim Edwards, MariaVenturi, bell hooks, Danielle Steel…

Un sogno nel cassetto che avrebbe voluto realizzare: scrivere un romanzo e vederlo pubblicato. La sua più grande aspirazione rimane quella di realizzare il suo progetto di aiutare i bambini.

Le due scritture al femminile, della scuderia di Bonfirraro, si incontreranno giovedì 19 novembre, ore 19.30 presso la nuova libreria Fenice di via Garibaldi, 133.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi