CATANIA – Tante le famiglie che  a Catania, al Mercato di Campagna amica di piazza Verga hanno gustato le arance rosse distribuite dalla Coldiretti nell’ambito dell’iniziativa “Adesso andiamo al succo”.

“Una mobilitazione che abbiamo organizzato per cercare di smantellare il sistema di lobby che non vuole innalzare la percentuale di frutta vera nelle bibite – spiega Giovanni Pappalardo, presidente della Coldiretti di Catania -. Bisogna abituarsi a guardare le etichette per comprendere come la crisi della nostra agrumicoltura  sia causata anche dall’inutilizzo degli agrumi. E’ assurdo continuare a bere miscele di succhi che arrivano anche dall’altra parte del mondo e vedere le nostre arance svendute a pochi centesimi”,   aggiunge.

“Centinaia  di persone hanno manifestato la propria adesione sottoscrivendo la richiesta di Coldiretti   – sottolinea anche il direttore Lorenzo Cusimano – . A Catania quasi in ogni famiglia c’è un agrumeto e quindi i problemi del comparto vengono vissuti sulla propria pelle. Noi vogliamo si aumenti la percentuale di frutta dal 12 al 20 per cento. Un otto  per cento che significherebbe a livello nazionale milioni di chili di arance in più”, conclude.

Scrivi