L’associazione noprofit ha l’obiettivo di promuovere ed incrementare l’acquisto, il consumo e l’impiego di beni ed articoli prodotti nella nostra regione.

Dare sostegno ai prodotti siciliani, al di là di qualsiasi campanilismo, può essere uno dei modi per contribuire alla ripresa della nostra isola. Lo ha ribadito il sindaco di Catania Enzo Bianco incontrando a Palazzo degli Elefanti l’associazione noprofit “Comprosiciliano” guidata dal presidente Giuseppe Coco e accompagnatadel deputato nazionale Giovanni Burtone.
“Comprosiciliano” è un’associazione composta per la maggior parte da professionisti e da persone che nulla hanno a che fare con il mondo della produzione e del commercio, che ha l’obiettivo di promuovere ed incrementare l’acquisto, il consumo e l’impiego di beni ed articoli prodotti nella nostra regione, allo scopo sia di garantire lasopravvivenza delle aziende locali, quindi lo sviluppo economico della Sicilia, sia di migliorare il futuro dei siciliani, principalmente ai più giovani.
Per mettere in atto questa promozionel’associazione organizza diversi eventi nel corso dell’anno, tra i quali è particolarmente importante il premio Sangiorgi, un riconoscimento dedicato ai giovani che, stanchi di cercare inutilmente il posto fisso, hanno creato da se stessi il proprio lavoro e il proprio futuro.
“La nostra attività – spiega il presidente Giuseppe Coco – è assolutamente gratuita e spontanea. Il nostro motto è “Compro siciliano” cosicché i soldi restano in Sicilia e creano lavoro.Promuoviamo non solo i prodotti agroalimentari ma tutto ciò che è siciliano, a qualsiasi comparto e categoria appartenga. Sono 20 anni che mi batto per questo – spiega Coco -. Non vogliamo essere discriminatori nei confronti di alcun prodotto di largo consumo sia nazionale che estero, né da un punto di vista della qualità né da quello del prezzo, ma se a parità ce n’è uno siciliano la nostra scelta è chiara”.
Oltre a manifestare i propri intenti dei prossimimesi, l’associazione “Comprosiciliano” ha presentato al sindaco Bianco un sottopiatto in cartone con raffigurato il centro storico di Catania e ben 41 punti di grande interesse. Il sottopiatto sarà distribuito gratuitamente, nei prossimi giorni, ai ristoratori catanesi che utilizzano preferibilmente prodotti siciliani che poi lo metteranno nei tavoli distribuendolo così a turisti.
L’iniziativa ha trovato il sostegno pieno del sindaco Enzo Bianco che si è detto pronto a sostenerla, condividendola con i ristoratori catanesi e le associazioni di categoria. “Nel mondo globale é inutile, oltre che impossibile, creare barriere commerciali tra Stati. Occorre però aiutare le nostre aziende ad espandersi, puntando sulla qualità. Abbiamo prodotti di grande qualità, a partire dal settore enogastronomico edagroalimentare, che tutto il mondo ci invidia. Questo patrimonio lo dobbiamo valorizzare e renderlo un traino per tutta l’economia siciliana”.

Scrivi