CATANIA –  “ Si è tornati al punto di partenza, ripercorrendo sempre gli stessi errori, come in un grande gioco dell’oca.” Definisce così, l’operato della Giunta Bianco, il vice presidente del Consiglio comunale, Sebastiano Arcidiacono, che a Palazzo degli Elefanti, è stato chiamato ad esprimersi sul nuovo piano di riequilibrio finanziario, riformulato dall’attuale Amministrazione per far fronte ai debiti sopraggiunti in questi ultimi tre anni, anche a causa dell’inerzia dell’organo di governo. L’incontro, è stato caratterizzato da quello che sembrava essere più un clima d’attesa che di polemica, come se ormai la città aspettasse di conoscere le sorti future in un generale empasse di stanchezza. In ogni caso le critiche non sono mancate, soprattutto dal “mattatore” dell’assemblea, che si è detto deluso da questa Amministrazione.

“Per quanto mi è stato possibile, ho sostenuto questa Giunta, con tutte le risorse, in termini di energia ed entusiasmo, di cui sono stato capace. Ma questa Amministrazione ci ha tradito. Ha tradito una città che si aspettava tanto e ha ricevuto poco – tuona Arcidiacono -. Non è un mistero, la condizione penosa in cui è costretto a lavorare il Consiglio comunale. In procinto d’approvazione del Bilancio, attendiamo ancora il revisore, revisore che, sappiamo benissimo, arriverà troppo tardi, rendendo vane le nostre funzioni. Chiediamo dunque trasparenza, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei beni pubblici, ridotti a merce di scambio, svenduti, per colmare un fronte debitorio che in questi tre anni si è allargato a dismisura! “

Gli fanno eco, i consiglieri e i cittadini intervenuti al dibattito, e tra loro c’è ancora chi si scaglia contro la Festa del Pd. “Il governo Renzi ha messo in ginocchio la nostra città, praticando tagli inaccettabili, e l’Amministrazione dando al Pd la Villa Bellini per la sua kermesse lo ringrazia” Voci di popolo? Chissà.

Nicoletta Castiglione


-- SCARICA IL PDF DI: Comune di Catania, Arcidiacono : “ L’Amministrazione Bianco, un grande gioco dell’oca” --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata