CATANIA  – “La girandola di nomine nelle società partecipate dal Comune di Catania certifica l’agonia dell’Amministrazione comunale. Il sindaco Bianco pur di mantenere in vita la sua traballante maggioranza si consegna ad Articolo 4 di  Sammartino-Sudano che, oltre ad avere poco a che fare con il Pd e più in generale con il centrosinistra, si conferma sempre più come contenitore dei trasformisti della politica locale”. Lo affermano in una nota Sandro Pappalardo e Luciano Zuccarello, rispettivamente coordinatore regionale e dirigente regionale di Fratelli d’Italia.

“Quanto successo – aggiungono – conferma un ritorno in grande stile del trasformismo, con personaggi che hanno come unico obiettivo la propria carriera in una visione della politica del tutto personalistica. E poi, dopo ogni elezione tutti a chiedersi come mai l’astensione è così alta. La pratica delle giravolte ha un effetto dirompente, perché alimenta quell’antipolitica silenziosa e carica di rancore e rabbia. Altro che Razzi e Scilipoti, la cui azione – alla luce dei continui e disinvolti cambi di casacca effettuati negli ultimi anni da alcuni dei nominati – appare timida e assai meno professionale”.


-- SCARICA IL PDF DI: Comune di Catania, aziende partecipate: per Fratelli d'Italia Bianco puntella la sua maggioranza con i trasformisti della politica --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata