CATANIA – Sulle nomine ai vertici delle aziende partecipate del Comune di Catania interviene Fabio Rapisarda, segretario della federazione catanese del Partito comunista Italiano: “Le nomine ai vertici delle società partecipate rappresentano un’altra pagina nera dell’attività di quest’Amministrazione. La natura di operazione di potere, estranea agli interessi della città è chiarissima. Sono nominati una serie di personaggi che con disinvoltura attraversano gli schieramenti politici, in un quadro di conflitti e accordi tra le fazioni del PD che rappresenta uno spettacolo inaccettabile. Questo variopinto manipolo è funzionale a consolidare gli equilibri di potere e a gestire in modo disciplinato lo smantellamento e in alcuni casi la svendita dell’intervento pubblico in settori essenziali. Un nuovo passaggio dunque di un’Amministrazione che ogni giorno che passa diventa sempre più disastrosa per Catania”.


-- SCARICA IL PDF DI: Comune di Catania, aziende partecipate: per il Pci un'operazione di potere contro la città --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata