Riceviamo e pubblichiamo.
CATANIA – “Con tutto ciò che è successo nelle ultime settimane ci saremmo aspettati un atteggiamento più discreto da parte di Bianco e della sua disAmministrazione. La nomina di un nuovo dirigente a 90.000 euro l’anno, invece, ci conferma una volta di più come il sindaco sia distante dalla città e dalla realtà. Siamo al circo, solo che non si diverte nessuno. E questa è l’ennesima vergogna che abbiamo il dovere di denunciare”.
Lo ha detto il consigliere comunale e portavoce provinciale di Fratelli d’Italia-AN Manlio Messina a proposito della nomina del “consulente del sindaco” disposta in queste ore dal governo cittadino “Ricapitoliamo: in poco più di una settimana abbiamo avuto i rilievi della Corte dei Conti sulla gestione fallimentare del bilancio, la conferenza stampa segreta con accredito ai giornalisti, le accuse a Stancanelli prontamente smentite dallo stesso, la querela all’imprenditore Gigi Tropea reo di avere contestato il sindaco. A margine di tutto questo il circo Bianco decide di premiarsi con un consulente pagato con un sacco di soldi pubblici e nominato senza bando, che non si capisce nemmeno cosa dovrebbe fare. Una decisione che fa accapponare la pelle per quanto è inopportuna. Ma il sindaco, tra una marcia a Roma e l’altra, non riesce più a rendersi conto della realtà. Faremo chiarezza – conclude Messina – su quello che è l’ultimo numero di un circo triste consumato sulla pelle dei catanesi”.
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi