Tremestieri (CT)- Il sindaco di Tremestieri Etneo Santi Rando insieme a un gruppo di cittadini residenti di Canalicchio ha incontrato i vertici dell’Amt (Azienda Metropolitana Trasporti Catania). Il presidente Epifanio La Rosa e l’ing. Isidoro Vitale hanno siglato l’istituzione della nuova fermata sul territorio di Tremestieri Etneo. Argomento dell’incontro lo spostamento della tratta della linea 144 che sarà dislocata 150 metri più in basso nel territorio tremestierese, tanto da consentire ai residenti della zona di evitare una salita molto ripida facilitando così gli spostamenti. Il primo cittadino è intervenuto affermando: “Siamo felici di aver risolto un disagio ai cittadini della zona (quasi tremila) che hanno un’età leggermente avanzata dai 60 agli ottant’anni i quali fruiscono della linea per recarsi in città. Vorrei sottolineare che per molte persone gli spostamenti a piedi diventano difficoltosi e a volte impraticabili. Gran parte dei residenti sono molto contenti dell’accordo e mi hanno riferito la loro gioia per questo traguardo che siamo riusciti a ottenere con il consenso partecipato dell’avv. La Rosa e la preziosa consulenza dell’ing. Vitale. Gli abitanti della zona sono ben lieti di aver superato questa difficoltà, sia nell’ottica dell’efficienza dei servizi pubblici resi alla cittadinanza sia nell’ottica anche del contributo che versano con tariffe e pedaggi per gli spostamenti. Tutto questo diventa un modo per essere vicini alle persone nelle difficoltà quotidiane che si prefigge la nostra amministrazione. Per questa agevolazione siamo grati al presidente dell’Amt La Rosa e all’ing. Vitale che in maniera lungimirante e mantenendo il rispetto del rapporto tra tempistica da rispettare nei percorsi dei mezzi pubblici e contenimento della spesa hanno ravvisato un’esigenza che era proporzionalmente ben rappresentata dal numero considerevole di persone che usufruiscono del mezzo e della notevole contribuzione economica che potranno ricavare attivando questa nuova tratta”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi