PALERMO − Il rischio default dei Comuni siciliani per effetto dei mancati trasferimenti finanziari del governo regionale e delle nuove norme di contabilità, che entreranno in vigore, integralmente, dall’1 gennaio 2016. Sia per la Regione che per gli enti locali. Ma con quali conseguenze sui bilanci? E che succederà sul piano della gestione amministrativa e dei servizi? Se ne parlerà oggi, 26 novembre, alle 15,30, nell’NH Hotel di Palermo, in occasione del dibattito organizzato dalla Cisl nell’ambito delle’Giornate dell’economia nel Mezzogiorno ‘. Vi prenderanno parte: Pietro Busetta, presidente del comitato scientifico delle Giornate dell’economia; Paolo Amenta, vicepresidente dell’Anci Sicilia; Nicola Tonveronachi, esperto di contabilità pubblica; Riccardo Compagnino, consulente Cisl per le Politiche finanziarie e di bilancio. E il segretario della Cisl Sicilia, Mimmo Milazzo, che tirerà le conclusioni. (ug)

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi