Daniele Lo Porto

CATANIA – E se fosse la terza vittoria consecutiva? La Coppa Italia non è un obiettivo da scartare. L’ha detto a inizio stagione Pino Rigoli, l’ha confermato dopo la vittoria contro la Paganese l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco. Bisogna andare avanti, si deve tenere la squadra sotto pressione, è necessario fare provare alla squadra il piacere della vittoria. Massima concentrazione, quindi, sempre.

Neanche il tempo di metabolizzare i tre punti contro la Paganese che hanno cambiato la classifica dei rossazzurri che è già tempo di tornare in campo per la sfida al Messina, in programma oggi pomeriggio, alle 14,30, allo stadio “Franco Scoglio” e valida per i sedicesimi di finale di Coppa Italia (gara unica). Al termine della seduta di rifinitura, svolta nel pomeriggio di ieri a Torre del Grifo, l’allenatore del Catania Pino Rigoli ha convocato 25 giocatori: PORTIERI: 1 Martínez, 12 Pisseri. DIFENSORI: 26 De Rossi, 13 De Santis, 20 Djordjevic, 29 Longo, 33 Manneh, 15 Mbodj, 2 Nava, 28 Parisi. CENTROCAMPISTI:  27 Biagianti, 4 Bucolo, 23 Di Grazia, 21 Fornito, 30 Piermarteri, 5 Scoppa, 8 Silva, 25 Sessa. ATTACCANTI:  19 Anastasi, 11 Barisic, 7 Calil, 31 Graziano, 9 Paolucci, 14 Piscitella, 10 Russotto.

Non è da escludere il turnover per dare la possibilità a qualche atleta che è rimasto in disparte in questa fase della stagione di riprendere il ritmo partita o aumentare il minutaggio nelle gambe. Sarà comunque una formazione competitiva quella che Rigoli manderà in campo.

Sarà il signor Manuel Volpi, della sezione A.I.A. di Arezzo, l’arbitro della gara Messina-Catania, valida per i sedicesimi di finale della Coppa Italia Lega Pro 2016/17, in programma mercoledì 2 novembre alle ore 14.30 allo stadio ” Franco Scoglio”. Con il direttore di gara, gli assistenti Ruben Liberato Angotti (Lamezia Terme) e Danilo Ruggeri (Palermo).

 

 


-- SCARICA IL PDF DI: Coppa Italia, Messina-Catania. Gli etnei cercano conferme --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata