Corsa su strada a Trecastagni, Giovanni Barbagallo: “Vogliamo diventare città dello sport”

I Campionati italiani assoluti e giovanili sono stati presentati questa mattina nella sala consiliare del Comune di Trecastagni. Intervenuti il sindaco di Trecastagni e presidente del comitato organizzatore Giovanni Barbagallo, l’organizzatore e direttore generale Pippo Leone, il presidente del Coni Sicilia Sergio D’Antoni, il comandante del gruppo sportivo Fiamme Gialle e vice presidente vicario della Fidal Enzo Parrinello, il presidente onorario del comitato organizzatore Alberto Cova. Ha partecipato la Giunta del Comune di Trecastagni con l’assessore allo Sport, Mirko Vecchio e la responsabile del settore pubbliche relazioni e social del comitato organizzatore Martina Leone. Una presentazione che ha dato spazio al programma dell’evento e a tutte le attività collaterali che a Treck sono collegate.

GLI INTERVENTI – Barbagallo: “Trecastagni si candida a diventare “città dello sport” e questo evento è il punto di partenza. Treck ha trovato la totale condivisione della Giunta e del Consiglio: la presenza di campioni come Cova e l’omologazione del percorso di gara fatta da Stefano Baldini, confermano come Trecastagni sia in grado di attrarre grandi eventi e grandi personaggi”.

D’Antoni: “Per organizzare grandi eventi bisogna avere un sano entusiasmo. Bisogna far capire che lo sport è cultura, salute, economia e che è una vera potenzialità di sviluppo. Trecastagni con questo grande appuntamento sportivo, potrebbe rappresentare il punto di svolta per iniziare a cambiare il modus operandi. Con il suo clima mite, la Sicilia può destagionalizzare gli eventi, come nessun’altra regione in Italia può fare. E questo è un valore aggiunto”.

Parrinello: “La Fidal non ha avuti dubbi sull’assegnazione dei Campionati a Trecastagni: 30 anni di gare sono la prova concreta di efficienza e assistenza a operatori e, soprattutto, atleti. La fiducia per Trecastagni è arrivata in modo spontaneo. Solo con la passione si può organizzare un evento così bene, in modo completo, come successo per Treck. Auspichiamo che oltre alla gara su strada, Trecastagni e in generale la provincia di Catania, possano organizzare anche gare su pista”.

Cova: “Era il 1989 quando per la prima volta ho corso la Trecastagnistar. Le radici sportive e morali non si dimenticano perché sono i requisiti necessari per la crescita della società. Attraverso lo sport, la società cresce, a tutti i livelli, a tutte le età: la corsa è un patrimonio di tutti… si muovono i primi passi e poi si corre e nasce anche lo spirito competitivo. Treck è l’esempio concreto di come tutto questo si realizzi. Sono felice di ritrovare Totò Antibo, sabato in occasione della gara.

Martina Leone: “Treck nato lo scorso ottobre, è cresciuto in quest’anno con passione e grande forza di volontà. Caratteristica che ci lega all’Unicef, con cui si è creato un sodalizio per i prossimi tre anni. La mascotte, è stata anche ridisegnata dagli studenti del Liceo Artistico Emilio Greco: i 10 elaborati selezionati saranno assegnati agli 8 titoli vincenti e i rimanenti due saranno esposti al Comune di Trecastagni”.

Pippo Leone ha rivissuto attraverso alcune foto tutto il percorso che ha portato alle gare in programma sabato: “Abbiamo creato, cresciuto e fatto sviluppare Treck, che è diventato simbolo indissolubile della manifestazione ma anche della vita di Trecastagni in questo ultimo anno. Siamo sereni e soddisfatti perché offriremo agli appassionati una grande giornata di sport: più di 400 atleti garantiranno un vero spettacolo. Invitiamo tutti gli amanti dell’atletica e non solo a venire a Trecastagni sabato. Per noi sarà un giorno speciale e vorremmo che lo fosse per tutta Trecastagni e per tutta la provincia etnea”.

 

Presente alla conferenza stampa anche Francesco Spadaccini, l’amministratore unico di Silver Pharma, co-sponsor della manifestazione: “Supportare lo sport – ha detto – è un dovere morale per contribuire a trainare l’economia. Noi crediamo nello sviluppo delle eccellenze del territorio, ed è per questo che siamo a fianco di Treck”.

 

SABATO IL CLOU CON LE GARE

Di seguito il link di tds in cui è visibile la lista ufficiale degli iscritti alle gare di sabato, 401 atleti provenienti da tutta Italia (basti dire che la seconda provincia più rappresentata dopo Catania è Reggio Emilia)

 

http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=-1&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&serviziol=&pageType=1&id=6661&servizio=116&locale=

 

Otto categorie (otto scudetti da assegnare), tre gare, dalle 16.30, fino a dopo le 19. Più di 400 atleti in gara. Sarà spettacolo a Trecastagni. In primis sarà il turno dei più giovani, gli allievi e le allieve (età compresa fra i 16 e i 17 anni). Nella seconda gara si cimenteranno le donne. Juniores (dai 18 ai 19 anni) promesse (dai 20 ai 22 anni) e senior (dai 23 anni in su). L’ultima prova è quella riservata agli uomini (stesse categorie).

TV E WEB L’intera manifestazione e tutte le gare di sabato saranno trasmesse integralmente in diretta web, dalle 16,30 alle 20.30 da Sportube.tv, la più importante web tv per quanto riguarda gli eventi sportivi live. Un ampia sintesi dell’evento sarà offerta da RaiSport nei giorni immediatamente successivi alla gara.

LA CORSA ALLA VITTORIA. ANNA INCERTI IN GARA FRA LE DONNE Fra gli assoluti, scaldano i “motori” i migliori atleti italiani. Nella categoria senior, i migliori tempi di accredito sui 10 km su strada sono, fra gli uomini, quelli di William Kibor (G.P. PARCO ALPI APUANE – 29’38”), Joash Kipruto Koech (ATL. POTENZA PICENA – 29’50), Francesco Bona (C.S. AERONAUTICA MILITARE – 30’10”), Domenico Ricatti (C.S. AERONAUTICA MILITARE – 30’15″). Ottimo quinto accredito fra gli iscritti per il siciliano Andrea Tagnese (C.U.S. TORINO – 30’21”). Fra i sicuri protagonisti anche gli altri isolani Alessandro Brancato (ATL. CASONE NOCETO – tempo di accredito 30’35”) e Davide Ragusa (ATLETICA FUTURA A.S.D – tempo di accredito 30’41”).

Per il titolo di campionessa italiana, nella categoria senior, corre come favorita Anna Incerti (G.S. FIAMME AZZURRE). La palermitana vanta il miglior tempo di accredito (33’06”). Alle sue spalle, Sara Galimberti (BRACCO ATLETICA – 33’29”), Laila Soufyane (C.S. ESERCITO – 33’39”), Sara Brogiato (C.S. AERONAUTICA MILITARE  – 34’19”) e Barbara Bressi (G.S.SELF ATL. MONTANARI GRUZZA – 34’43”).

Anche fra i più giovani, gli atleti sono di tutto rispetto, con tempi di accredito molto vicini a quelli dei senior. Qualche esempio: il miglior tempo di accredito della categoria promesse, è di Mattia Scalas (30’44”), fra gli juniores, spicca l’accredito di Alessandro Giacobazzi (31’23”). Fra le donne, primo tempo di accredito per Martina Merlo (promesse – 34’13”) e Maria Cristina Roscalla (juniores – 37’26”). Fra le juniores seguono le due siciliane Barbara Vassallo e Francesca Vassallo. Anche allievi e allieve daranno spettacolo in gara. Nutrita, anche in questa categoria, la rappresentanza siciliana. Fra le allieve, da segnalare Clara Tasca e Adelaide Miezi.

Gli atleti di nazionalità non italiana, ma tesserati per società italiana, non concorrono al titolo nazionale, ma solo alla classifica generale valida per il campionato italiano di società.

 

TRECK: IL PROGRAMMA DELLE GARE del 12 settembre

 

Ore 16,30 Allievi e Allieve (10 km e 6 km)

Ore 17,30 Juniores, Promesse, Seniores Donne (10 Km)

Ore 18,40 Juniores, Promesse, Seniores Uomini (10 Km)

A seguire, le premiazioni

 

TRECK E IL SOCIALE. IL RAPPORTO CON L’UNICEF E CON LE SCUOLE. Nel corso della conferenza stampa, è stata posta nuova attenzione al rapporto con l’Unicef e con le scuole. Perché Treck è anche e soprattutto un fenomeno sociale. La Sicilpool, organizzatrice dell’evento infatti lo scorso aprile ha sottoscritto un legame triennale con l’Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia. La raccolta benefica che, attraverso l’acquisto delle classiche “Pigotte” le bambole di stoffa, già è stata effettuata per i campionati provinciali e i regionali giovanili, che si sono tenuti nel mese di maggio e luglio, verrà ripetuta per i nazionali.

IL PREMIO SPECIAL TRECK Treck a lievi passi ha percorso anche i corridoi delle scuole artistiche, soprattutto quelle del Liceo artistico Emilio Greco di Catania e le sue succursali, i cui alunni con grande gioia hanno accolto l’invito alla partecipazione del “Premio special Treck”. Numerosissimi i lavori pervenuti, esaminati e successivamente valutati da un’attenta commissione formata da Martina Leone, presidente di Commissione, ideatrice del concorso e membro del comitato organizzatore, da Franco Puglisi, grafico ed esperto di comunicazione, dalla professoressa di discipline grafiche e pittoriche Francesca Di Mauro, dall’assessore Mirko Vecchio e dal membro esperto esterno Giusy Piluso. Dieci i lavori prescelti, tra questi due “speciali”. Vincitore assoluto è stato l’elaborato di Celine Sonnini.

Scrivi