Catania – Mancano pochi giorni al via di “Corti in Cortile”, il Festival internazionale del Cortometraggio, giunto alla settima edizione, che si svolge annualmente a Catania (Corte Mariella Lo Giudice, meglio noto come Cortile Platamone, Palazzo della Cultura – via Vittorio Emanuele 121). Splendida cornice quella del Cortile Platamone, dove sarà allestita un’imponente sala cinematografica all’aperto.

L’evento, organizzato magistralmente da Davide Catalano, art director e ideatore di “Corti in Cortile”, si svilupperà durante il prossimo weekend, venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 settembre: spazio alle proiezioni dei cortometraggi e dei documentari in concorso, ma anche alla rassegna di Book trailer – per il secondo anno consecutivo – curata da Fulvia Toscano (direttore artistico del Festival del libro e delle narrazioni “Naxoslegge”). Sarà una VII edizione ricca più che mai di eventi, mostre, incontri e visioni. La sala “Caffè letterario” ospiterà la mostra fotografica di Chiara Di Salvatore e della “Fondazione Angelo D’Arrigo”, mentre la sala “Visione Arte” (Refettorio) ospiterà i due documentari “Ali di Tela” e la “Repubblica dei Ragazzi” che verranno introdotti da Tahnee Drago. Sempre nel Refettorio si rinnova l’appuntamento con il “CineTURISMOCatania”, a cura di Elena Granata, che porterà a visitare la città di Catania: i suoi palazzi, le sue chiese, i suoi monasteri, le sue piazze e le strade più famose che sono state rese memorabili dai set cinematografici.

Tanti gli ospiti di riferimento del mondo della cinematografia che presenzieranno durante la tre giorni del Festival. In giuria siederanno Piergiorgio Di Cara, scrittore e sceneggiatore, Davide Bennato, sociologo e docente dell’Università degli Studi di Catania, Ivan Scinardo, Direttore del Centro sperimentale di Cinematografia di Palermo. A decretare il “Miglior Cortometraggio Sociale” saranno la prof.ssa Silvana Grasso insieme ad un componente del CSVE (Centro Servizi Volontariato Etneo). Si assisterà, inoltre, alla proiezione del cortometraggio “Mea Vita” di Caterina Falcone, vincitrice del premio “Donne tra storia mito e realtà” organizzato dalla FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) e a cura di Gabriella Correnti.

Dopo il successo delle passate edizioni, dunque, anche quest’anno il Festival proporrà tre giorni di sicuro interesse. Tante altre saranno le iniziative che faranno da contorno all’edizione 2015 di “Corti in Cortile”, che si conferma crocevia di forme cinematografiche differenti. “Salina nel cuore” sarà il motto di uno degli eventi collaterali, curato dalla scrittrice Paolina Campo, inseriti nel programma della settima edizione: l’isola dell’arcipelago eoliano protagonista al Festival internazionale del Cortometraggio. Sabato 5 settembre alle ore 18:00, infatti, la Campo presenterà l’isola di Salina, lanciando il progetto di un gemellaggio tra l’antica Didyme e il Festival proposto dall’associazione “VisioneArte”. Nell’ambito di tale progetto, un ruolo importante ricoprirà la Biblioteca Comunale di Malfa che proprio quest’anno festeggia il ventennale di attività culturale. Salina, quindi, farà sentire la sua magica atmosfera a Catania attraverso le immagini proposte da Paolina Campo. Inoltre, come nelle precedenti edizioni, il Festival vivrà momenti importanti di arte e cultura e riserverà ampio spazio alla letteratura: l’incontro con gli scrittori Alberto Samonà, Licia Cardillo, Angela Scandaliato, Lina Maria Ugolini, Orazio Caruso, Esther Rizzo e Rosario Castelli. Consolidata, inoltre, la collaborazione tra “Corti in Cortile” e la Fiera del Libro di Sant’Agata li Battiati.

Infine, un altro momento suggestivo della manifestazione sarà curato dal Centro di Poesia Contemporanea di Catania, che introdurrà l’ultimo libro “The conversation of voices” dello scrittore Roberto Mussapi, con gli interventi di Antonio Di Mauro e Alfio Grasso. E ancora, incontri e dibattiti su “Cinema e Psicanalisi”, a cura del vignettista e illustratore Totò Calì.

I cortometraggi e documentari in concorso, sono stati selezionati a cura di “VisioneArte”. Il Festival sarà presentato dalla giornalista Simona Pulvirenti. Progetto grafico di Danilo Frezzi. I ringraziamenti, oltre che al Comune di Catania, vanno anche al CSVE.

Di seguito i cortometraggi e documentari in concorso:

– SUGAR PLUM FAIRY di Marco Renda, Italia: 12′;

– PASTA AMARA di Ivano Fachin, documentario, Italia: 15’;

– GAIWAN di Elia Moutamid: 3’;

– LA SMORFIA di Emanuele Palamara, Italia: 15’;

– DUE PIEDI SINISTRI di Isabella Salvetti: 6’;

– CANILE di Massimiliano D’Agostino e Gaspare Russo: 15’;

– PIOVE di Francesco Zucchi, Lu Pulici: 15’;

– CHILD K di Roberto De Feo e Vito Palumbo: 15’;

– LA REPUBBLICA DEI RAGAZZI, di Dario Albertini, 60’;

– A LU CIELI CHIANAU di Daniele Greco, Italia: 11’;

– IN PASSING di Alan Miller, USA-Canada: 5’;

– FACING OFF di Maria Di Razza, Italia: 8’;

– DON MIGUEL di Kote Camacho, Spagna: 6’;

– HAVE SWEET DREAM di Ciprian Suhar, Romania: 15’;

– SEXY SHOPPING di Adam Selo, Antonio Benedetto, Italia: 15’;

– ALI DI TELA… in memoria di Angelo D’Arrigo, di Giovanni Pellegrini e Chiara Andrich, Italia, 60’;

– ISTRUZIONI PER L’USO di Manuela Mancini, Italia/Regno Unito: 7’;

– MATTIEU di Massimiliano Camaiti, Francia/Italia: 15’;

– NUVOLA di Giulio Mastromauro: 15’;

– SINUARIA di Roberto Carta: 15’;

– LA MOGLIE DEL CUSTODE di Mario Parruccini: 15’;

– LA VALIGIA di Pier Paolo Paganelli, Italia:15’.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Scrivi